Giardino Boboli,Museo Argenti,Galleria Costume,Giardino Bardini,Museo Porcellane

- Florence (Firenze)


2/10/2017


Info

Giardino dei BoboliAlle spalle di Palazzo Pitti, che fu per quasi quattro secoli la residenza dei granduchi di Toscana e per un breve periodo dei re d'Italia, si stende il meraviglioso giardino di Boboli.I Medici per primi ne curarono la sistemazione, creando il modello di giardino all'italiana che divenne esemplare per molte corti europee. La vasta superficie verde suddivisa in modo regolare, costituisce un vero e proprio museo all'aperto, popolato di statue antiche e rinascimentali, ornato di grotte e di grandi fontane. I suoi affascinanti percorsi consentono di cogliere lo spirito della vita di corte e insieme di godere dell'esperienza di un giardino che sempre si rinnova pur nel rispetto della sua tradizione.Museo degli ArgentiSituato al piano terreno e al Mezzanino di Palazzo Pitti, il Museo occupa gli ambienti dell'Appartamento d'Estate della famiglia Medici, fatto decorare nel 1635 dal Granduca Ferdinando II in occasione delle sue nozze con Vittoria della Rovere. Nelle sue collezioni si conserva l’importante Tesoro dei Medici: dai famosi vasi in pietre dure di Lorenzo il Magnifico, ai cammei e agli intagli di Cosimo I; dai cristalli di rocca di Francesco I, alle ambre di Maria Maddalena d'Austria; dai vasi fantasmagorici in avorio di Mattias de' Medici, alla famosa collezione di gioielli appartenuti a Anna Maria Luisa, ultima erede di Casa Medici.Gli argenti che danno il nome al Museo provengono dal cosiddetto “Tesoro di Salisburgo” cioè dalle collezioni dei vescovi di Salisburgo, portate a Firenze da Ferdinando III di Lorena nel 1815.Il Museo conserva inoltre un’importante collezione di gioielli realizzata tra il XVII e il XX secolo da prestigiose manifatture italiane e europee. E’ stata recentemente inaugurata una significativa sezione dedicata al Gioiello Contemporaneo che testimonia la vitalità di questo storico museo.Un nuovo allestimento contiene la collezione di porcellane cinesi e giapponesi iniziata dai Medici nel Quattrocento; nella stanza ha trovato posto anche un’importante collezione recentemente donata dalla famiglia Scalabrino e anch’essa costituita da porcellane cinesi e giapponesi e da alcune maioliche europee.Al mezzanino del museo è possibile visitare una straordinaria collezione di ritratti in miniatura, realizzati fra la metà del XVI ed il XX secolo, che illustra le principali scuole di produzione: francese, inglese, italiana, tedesca austriaca ed americana.Galleria del CostumeLa Galleria del Costume è situata nella Palazzina della Meridiana di Palazzo Pitti. Con i suoi circa seimila pezzi, fra abiti antichi e moderni, accessori e costumi teatrali, si può considerare l'unico museo di storia della moda in Italia ed uno dei più importanti in ambito internazionale.Nelle vetrine del museo è presentata un'ampia selezione di abiti e accessori dal Settecento ad oggi, che viene rinnovata ogni due anni, sostituendo i capi esposti con altri estratti dal deposito.Frequenti mostre temporanee illustrano settori particolari delle collezioni.Museo delle PorcellaneIl Museo delle Porcellane raccoglie le più belle porcellane d’Europa, comprate da Pietro Leopoldo e da Ferdinando III; questa collezione fu arricchita dall’arrivo delle porcellane dalle dimore storiche di Parma, Piacenza e Sala Baganza che, dal 1860, furono in un certo senso “saccheggiate” per arredare gli appartamenti sabaudi a Firenze. Il Museo è allestito nella settecentesca Palazzina detta del Cavaliere, suggestivamente posta sulla sommità del giardino di Boboli e concepita dalla famiglia Medici come casino di delizie dove si riunivano gli Accademici del Cimento e dove Gian Gastone prendeva lezioni di francese.Info orariDa lunedì a domenicaDalle ore 8.15 alle ore 16.30 nei mesi di novembre, dicembre, gennaio, febbraioDalle ore 8.15 alle ore 17.30 nel mese di marzo (con ora legale 18.30)Dalle ore 8.15 alle ore 18.30 nei mesi di aprile, maggio, settembre e ottobreDalle ore 8.15 alle ore 17.30 nel mese di ottobre in coincidenza con il cambio da ora legale a ora solareDalle ore 8.15 alle ore 18.50 nei mesi di giugno, luglio, agostoL'ultimo ingresso è sempre mezz'ora prima della chiusura.Chiusura: primo e ultimo lunedì del mese, Capodanno, 1° Maggio e Natale.
Source:

Mappa