L'ITALIA CHE VERRA'

Piazza Carlo Alberto, 8, 10123 - Turin (Torino)


1/18/2018 - 3/31/2018


Info

Undici film per raccontare il Risorgimento. Si inaugura il 18 gennaio 2018 al Museo Nazionale del Risorgimento <strong>L'Italia che verrà</strong>, un viaggio nel cinema italiano che presenta il periodo storico proponendo non solo i grandi classici, ma anche altri titoli più recenti e più insoliti: dal kolossal <strong>Il Gattopardo</strong> di Luchino Visconti all'originale <strong>La pattuglia sperduta</strong> di Pietro Nelli; da <strong>Il brigante di Tacca del Lupo</strong> di Pietro Germi che rappresenta una sorta di via italiana al western, a <strong>Viva l'Italia</strong> di Roberto Rossellini; da <strong>Le Cinque Giornate</strong> di Dario Argento, antiretorico e antiborghese, a <strong>Piazza Garibaldi</strong> dello stesso Davide Ferrario. E poi ancora <strong>I vicerè</strong> di Roberto Faenza, <strong>Uomini contro</strong> di Francesco Rosi, <strong>Vanina Vanini</strong> ancora di Roberto Rossellini.<br /> <br /> La rassegna sarà inaugurata con un evento speciale giovedì 18 gennaio alle ore 18: in Sala Plebisciti sarà proiettato <strong>I mille</strong> di Alberto Degli Abbati, un film muto che verrà sonorizzato dal vivo dal musicista Andrea Costa, autore di numerose colonne sonore.<br /> <br /> Tutte le altre proiezioni avranno luogo nella Sala Cinema del Museo del Risorgimento. Ogni film sarà proposto ai visitatori per un'intera settimana, dal sabato al venerdì successivo, alle ore 11 e alle ore 14.30 di ogni giorno. Si inizierà sabato 20 gennaio con il film <strong>San Michele aveva un gallo</strong> dei fratelli Taviani.<br /> <br /> Per l'intera rassegna <a href="https://piemonte.abbonamentomusei.it/content/download/80474/811062/version/1/file/01-2018 Museo Risorgimento.pdf" target="_blank">clicca qui</a>
Source:

fonte E015 digital ecosystemFonte Turismo Torino e Provincia


Mappa