Costiera Amalfitana (Maiori)

La Costiera Amalfitana è il tratto di costa che si affaccia sul golfo di Salerno, patrimonio UNESCO dal 1997, che parte con Sorrento e termina a Vietri sul Mare. La costiera amalfitana è nota per la sua eterogeneità: ognuno dei paesi della Costiera ha il proprio carattere, i propri prodotti tipici e le proprie tradizioni. 

Il viaggio inizia a Sorrento, tra le acque cristalline e gli scogli che hanno ispirato artisti e scrittori come Torquato Tasso, la cui statua è al centro della principale piazza cittadina. Da qui vi consigliamo un giro per il centro storico, che è molto raccolto e quindi è facile da girare a piedi.

Per arrivare alla prossima tappa dovete raggiungere il porto di Sorrento: che scegliate di prendere il traghetto o l’aliscafo, nel giro di un’ora raggiungerete l’isola di Capri.

Dalla Marina Grande, potete poi risalire con la funicolare verso la città e prendere un caffè nella Piazzetta. Da qui, fate un giro nelle vie della città: da via Vittorio Emanuele proseguite per la via delle boutiques, via Camerelle, e poi imboccate via Tagara per risalire fino al Belvedere e scattare una foto dei Faraglioni. Imperdibili nelle vicinanze sono i Giardini di Augusto, collegati da Via Krupp alla Marina Piccola.

Di ritorno da questo breve tour dell’isola di Capri, il canguro vi porta a Positano. La città si sviluppa a ridosso della scogliera, come una coloratissima conchiglia che abbraccia il mare e le sue spiagge (ricordatevi la macchina fotografica carica!), regalandovi una suggestione che ha fatto innamorare i visitatori fin dall’epoca romana. Tappa imperdibile nella città è la Chiesa di Santa Maria Assunta, con la sua cupola in maiolica multicolore che spicca tra le costruzioni della città, al cui interno è custodita l’immagine della Madonna Nera di epoca bizantina ritrovata nella costa. La Spiaggia Grande è il ritrovo mondano per eccellenza, una delle più grandi della costiera, ed è collegata alla più piccola e riservata caletta di Fornillo da un sentiero chiamato Sentiero degli Innamorati, che costeggia il mare. Incuriositi?

È tempo di arrivare nel cuore del viaggio, nella più antica delle Repubbliche Marinare che ha dato il suo nome a tutta la zona: Amalfi. Amalfi è uno straordinario centro urbano composto da vie caratteristiche che si snodano intorno al Duomo, tappa obbligata dell’itinerario. E dopo aver visitato il Duomo e il Chiostro del Paradiso al suo interno, concludete in bellezza con una bella mangiata di pesce! Il limoncello serve per digerire, parola di canguro!

Il viaggio prosegue a Ravello, dove vi segnaliamo il Duomo di Santa Maria Assunta e San Pantaleone, al cui interno sono contenuti una Pinacoteca ed un Museo. Un altro museo che vi consigliamo è quello del Corallo, e subito dopo visitate la splendida Villa Rufolo. Ravello è l'unica città della costa che non si affaccia sul mare, ma dal promontorio la vista è impareggiabile. 

Proseguiamo tornando verso la costa, nelle due città di Minori e Maiori. Nella prima, non perdete il Duomo dedicato a Santa Trofimena e l'area archeologica intorno alla villa Romana. A Maiori consigliamo invece di visitare la Chiesa di San Francesco e la Collegiata di Santa Maria a Mare, da cui si può ammirare la statua della Vergine arrivata nella città galleggiando sulle acque, secondo la leggenda.