10 things to see in Ferrara (Ferrara)

Cosa vedere a Ferrara? Il canguro ti consiglia il Castello e il Duomo di Ferrara tra le 10 cose da vedere in città. Scopri insieme a noi tutte le tappe dell’itinerario che abbiamo creato appositamente per te. 

Cattedrale di San Giorgio Martire

La Cattedrale di San Giorgio Martire del XII secolo è il principale luogo di culto cattolico di Ferrara e si trova al centro della città, a fianco l’antica Piazza delle Erbe. Il Duomo di Ferrara è caratterizzato dalla composizione di due diversi stili, quello romanico della meravigliosa facciata e lo stile barocco degli interni. Sopra la porta centrale, ad opera dello scultore Nicholaus, sorge una statua di San Giorgio con raffigurazioni di scene del nuovo testamento. 

Piazza Trento e Trieste

Tra una visita e l’altra non può di certo mancare l’acquisto di un souvenir! Piazza Trento e Trieste, anche conosciuta come “Piazza delle Erbe” dal suo nome originario, rappresenta la più importante piazza di Ferrara, nonché il cuore centrale del centro storico. La particolarità della piazza risiede nel marciapiede chiamato “listone”, lungo 120 metri e largo 12, davvero il luogo ideale per ospitare il mercato cittadino oltre a numerose manifestazioni culturali.

Castello Estense

A soli 5 minuti da Piazza delle Erbe e dal Duomo troviamo il Castello Estense, spesso denominato semplicemente il “Castello di Ferrara”. Questo edificio del 1385, è il monumento più rappresentativo della città. Inizialmente costruito come fortezza difensiva, con il passare del tempo divenne sempre più una reggia dinastica. Il Castello di Ferrara racchiude al suo interno numerose sale caratterizzate da stupendi affreschi, imperdibili per gli amanti dell’arte.

Palazzo dei Diamanti

Se ami fotografare, l’architettura Palazzo dei Diamanti fa a caso tuo! Progettato da Biagio Rossetti, il Palazzo è uno degli edifici rinascimentali più celebri al mondo, grazie alla particolarissima facciata in cui, come in un gioiello, sono incastonati più di 8.000 blocchi in marmo bianco con venature rosa. I blocchi, tagliati a forma di diamanti, grazie al diverso orientamento delle punte, catturano la luce da differenti angolazioni, creando effetti prospettici davvero unici. L’edificio presenta all’interno un tipico cortile rinascimentale con chiostro e un pozzo di marmo tipico dei giardini ferraresi. Attualmente Palazzo dei Diamanti è la sede della Pinacoteca Nazionale di Ferrara e ospita numerose esposizioni temporanee.

Orto Botanico

Dopo una mattinata tra le meraviglie ferraresi, una passeggiata in puro relax è quello che fa per te! Ti consigliamo l’Orto Botanico, e le sue aiuole del 1771. Attualmente l’Orto Botanico comprende circa millesettecento piante, coltivate all'aperto e raggruppate in aiuole distinte in grandi serre. Di particolare pregio e fascino sono le raccolte di orchidee che incantano e attirano i visitatori. 

Casa Romei

Dopo la pausa immersa nel verde, riprendiamo il tour da Casa Romei, che costituisce uno dei complessi architettonici più interessanti della cultura ferrarese. Caratterizzata dalla combinazione di elementi medievali e rinascimentali, questo luogo è unico nel suo genere. L’esterno con il maestoso cortile d'onore, è la massima espressione di questi due differenti stili, che rendono l’atmosfera suggestiva. Dal 1953 Casa Romei è anche un casa museo, ricca di antichi arredamenti.

Palazzo Schifanoia

Se non vuoi annoiarti, segui l’esempio dei ferraresi e vai al trecentesco Palazzo Schifanoia, il cui nome significa letteralmente "che schiva la noia". Nel “Salone dei Mesi”, sono contenuti gli affreschi di carattere profano più importanti del Quattrocento italiano. Gli affreschi, illustrano i mesi dell'anno e il segno zodiacale corrispondente. All'interno, segui il percorso museale iniziando dall'ala trecentesca, e completalo nell’ultima quella del quindicesimo secolo.

Palazzo Costabili, detto di Ludovico il Moro

Il palazzo Costabili, conosciuto come il Palazzo di Ludovico il Moro, è oggi sede del Museo Archeologico Nazionale della città di Ferrara. Il fulcro del Palazzo è il cortile d'onore, famoso per le decorazione scultorea in pietra bianca. Di recente restauro sono i giardini interni, che mantengono la loro struttura storica con il labirinto, le siepi e i meravigliosi pergolati di rose.

Il Monastero di Sant'Antonio in Polesine

Il Monastero di Sant’Antonio in Polesine è un luogo sacro dedicato alla preghiera, tutt’oggi residenza delle monache benedettine. Al mattino presto, è possibile sentire i loro suggestivi canti, durante la messa. Visitare la chiesa interna riservata alle monache è un'esperienza mistica, non solo per l'atmosfera di pace che si respira, ma anche per la presenza di meravigliosi affreschi della scuola giottesca. Fa parte del complesso architettonico un'altra chiesetta, in stile barocco e un elegante chiostro.

Via delle Volte

Se ami fotografare, se sei un romanticone o un solitario, eccoti la tappa perfetta! Via delle Volte, una stradina medievale di circa 2 km, che attraversa Ferrara. Troverai edifici dell’epoca, colorati da tinte chiare e le famose volte e archi, sparse per l’intera estensione della via. Via delle Volte è un vero e proprio museo all’aria aperta in cui, tra i suoi vicoletti, troverai osterie e locali per degustare la tradizionale cucina ferrarese, immersi in una piacevole atmosfera che rievoca epoche antiche.