Si parte, ma cosa metto nella valigia?



Prepara la valigia e parti usando Yamgu

Fare la valigia è una vera propria prova di praticità, di pazienza e di selezione. La frase più detta da chi sta per mettersi in viaggio e deve preparare il proprio bagaglio è senza ombra di dubbio: “prendo anche questo perché si sa mai”. Ci si ritrova, così, a portarsi dietro mezzo armadio e a quasi mai utilizzare tutto.  La mente umana è  soggetta a voler sfidare i limiti imposti dalle compagnie aree e pur di prendere anche il maglione della nonna, anche se la meta sono le Maldive,  un modo lo trova.

Come si fa una valigia? Cosa è veramente utile portarsi in vacanza?

Esistono tantissimi siti web che propongono le liste perfette in base se si vuole andare al mare, in montagna o si è diretti verso una città d’arte. Addirittura su Youtube potete trovare i tutorial su come ottimizzare gli spazi riuscendo ad inserire anche quelle 8 camicie e 4 paia di jeans che per voi sono fondamentali. In preda a qualche crisi di panico vi consigliamo di tranquilizzarvi guardando qualche videoclip ed autoconvincervi che anche voi riuscirete a chiudere la valigia senza per forza saltarci sopra.  È importante crearsi una lista delle cose di importanza vitale e non stiamo dicendo se portare con sé o meno il giubbino di jeans che va tanto di moda. 

Ogni meta ha delle precise cose indispensabili.

Se andate al mare non dovete dimenticarvi il costume, il telo da spiaggia e la protezione solare, se andate in montagna è meglio avere dei buoni comodi scarponcini per poter camminare senza problemi, dei cerotti in caso di vesciche e quel coltellino svizzero comprato a qualche mercatino potrebbe finalmente tornarvi utile; se andate in una città d’arte può esservi utile avere una cartina del territorio o scaricarvi sullo smartphone l’itinerario del vostro percorso, un foulard per il vento ma anche per coprirvi durante la visita nel museo o nei luoghi sacri. Se andate in un Paese straniero può esservi vitale una presa multistandard in modo da non attraversare quegli attimi di stress e di crisi da non riuscire a caricare il vostro cellulare o asciugarvi i capelli in albergo.

Cose da non dimenticare.

Non possono mancare i documenti di identità, i documenti di viaggio come biglietti del treno o dell’aereo,  le medicine che solitamente assumete ed è importante sempre segnalare intolleranze, allergie quando si soggiorna in qualche struttura alberghiera. Meglio evitare la visita al pronto soccorso e concedersene una in qualche galleria di quadri, non credete? Informatevi anche se le vostre carte di credito funzionano all’estero.Segnatevi tutti i relativi pin e codici per bloccare le carte.  Non date per scontato l'aver dei contanti, anzi è sempre utile avere una riserva per ogni possibile evenienza. Prevedete anche un possibile piano tariffario temporaneo per le telefonate con il cellulare. Ricordatevi se viaggiate in aereo di riporre in una bustina tutti i liquidi e così eviterete di dover buttare in aeroporto quello non idoneo. Controllate sul sito della vostra compagnia tutte le misure e possibili restrizioni del bagaglio. Guadagnerete del tempo ed eviterete sconvenienti e possibili problemi durante l'imbarco. Cercate di mettere in valigia il vestiario più idoneo per la vostra meta e non portatevi dietro gli abiti che già di vostro non mettere con la scusa "magari è l'occasione giusta". No, perché non li metterete nemmeno in vacanza. Fidatevi. Non scordatevi il caricabatterie per il vostro cellulare e l'ombrello perché si sa il meteo può sempre variare. 

Carte da viaggio e pronti per partire.

Prima della partenza è utile:

Informarsi sulle abitudini e sulle usanze del posto della vacanza. Può esservi vitale sapere che la sera i mezzi cessano di transitare ad una determinata ora o se nel fine settimana la città diventa deserta anche se ci sono dei turisti. Iniziate a conoscere i luoghi che andrete a visitare e riuscirete a viverli al meglio una volta arrivati. Cercate di non selezionare solamente le tappe classiche proposte dalle guide turistiche, ma lasciatevi trasportare dalla curiosità ed osservate chi vive la città insieme a voi. Domandatevi quali siano i piatti tradizionali del posto e assaggiateli. Innamoratevi di quello che avete intorno e trattatelo come se fosse vostro. Fotografate quello che più vi piace perché al ritorno quegli scatti saranno uno splendido ricordo.

Per sentirvi più sicuri vi consigliamo di sentire i vostri compagni di viaggio ed è normale ritrovarsi la sera prima della partenza a ripetere tutto l'elenco della lista. Prima placate le vostre ansie prima potrete riposarvi e finalmente portarvi già con la mente in vacanza.

Ora con questi consigli potete superare a pieni voti la prova valigia e partire!

macchina fotografica

Le foto presenti nell'articolo provengono dai seguenti siti:

5 articoli da non dimenticare, Digital Coupon.

Preparare la valigia,  Moda per principianti

Come scattare belle fotografie, Tecnologia Notizie


Sabrina Marchetti

Sono la Social Media Strategist di Yamgu. Colleziono tramonti, canzoni ed analizzo il mondo digital perdendomi sul web. Organizzo eventi con PRime Italy. Potete trovarmi su Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn.



Categorie: travel   viaggi   valigia