12/11/2015

Nel weekend sono a Napoli: cosa faccio?



Ecco alcuni suggerimenti per godervi al 100% il weekend a Napoli...

L'ultimo notte del Principe di San Severo

Nel fine settimana napoletano un appuntamento degno di rilevanza è senz'altro quello con la Compagnia de "Il Pozzo e il Pendolo", ormai storica ensemble di attori protagonisti della vita culturale della città con le loro interpretazioni tra il romanzo giallo e il noir. Stavolta mettono in scena "L'ultima notte del Principe di San Severo",personaggio vissuto a Napoli intorno alla metà del 700 che commissionò una delle più belle opere d'arte presenti a Napoli: Il Cristo velato. La storia scritta da Annamaria Russo e Ciro Sabatino prende le mosse proprio dal controverso rapporto tra il principe e lo scultore di quell'opera, Giuseppe Sanmartino, sconosciuto cui a sorpresa fu affidata la realizzazione del Cristo e che altrettanto sorprendentemente abbandonò il principe dopo la conclusione del suo capolavoro. Dal mistero di questa fuga nasce l'ipotesi di un'ultima notte, un ultimo incontro tra il principe di San Severo e Giuseppe Sanmartino che costituirebbe l'apoteosi dell'incontro scontro tra queste due grandi personalità della storia partenopea. 
Gli spettacoli, iniziati il 7 novembre, si concluderanno il 22 novembre con replica il sabato alle 21 e la domenica alle 18.30 presso la sede de "Il Pozzo e il Pendolo" di Piazza San Domenico Maggiore.

Scarica l'app YAMGU gratis

Pillow fight

Da non perdere, questo sabato, “Pillow fight”: torna a Napoli la giocosa e gioiosa idea dei ragazzi della Columbia University di darsi appuntamento per una festosa battaglia di cuscini. Teatro di quest'epico scontro tutti contro tutti sarà Piazza del Gesù così come è stato nel 2014. Per tutti appuntamento alle 15 ma per partecipare in tutta sicurezza e divertimento occorrerà rispettare alcune semplici regole: togliersi gli occhiali prima di scatenarsi, evitare di colpire chi non partecipa al gioco e magari è li per una foto, usare cuscini morbidi nei quali non sia inserito nient'altro che l'imbottitura, non lasciare il cuscino sul campo di battaglia e nascondere la propria "arma" fino al momento del via per non guastare l'effetto sorpresa.

Napoli

 

Neapolitan Shakesperare

A metà strada tra teatro e musica, sempre sabato 14 novembre, sarà possibile assistere presso la Basilica di San Paolo Maggiore ad uno spettacolo originale in cui il teatro di Shakespeare, il dialetto napoletano e la voce di Gianni Lamagna si fonderanno per dare vita a "Neapolitan Shakespeare" in cui diciassette sonetti d'amore tratti dalla sterminata opera dell'autore inglese sono reinterpretati in lingua napoletana e musicati da un insieme di artisti che va da Gianni Lamagna stesso a Giosi Scotti passando per Piera Lombardi, Nico Arcieri e Paolo Raffone. Alla voce di Lamagna si accompagnerà una nutrita orchestra di ben dieci strumenti. Appuntamento fissato alle 19.

 

PalaComieco: l'importanza del riciclo

Un'occasione per divertirsi e soprattutto educarsi al corretto uso e riuso delle risorse è stato pensata dal Comieco, consorzio che promuove il riciclo della carta, che ha fissato per i più piccoli un divertente appuntamento a Piazza Dante. Per tutto il fine settimana dalle 9 alle 19 al centro della piazza rimarrà allestito il PalaComieco, una grande struttura interamente in cartone in cui i bambini, ma anche i più grandi, potranno giocare e fare esperimenti vedendo con i propri occhi la strada che la carta compie dal bidone della differenziata per tornare di nuovo in un quaderno, un libro o uno scatolo. Sarà possibile porre le proprie domande a un team di esperti che spiegheranno ai visitatori ogni aspetto del riciclo e ogni possibile impiego del materiale riciclato.

 

Buon weekend!



Categorie: napoli   weekend  

Potrebbero piacerti anche