31/12/2015

Eventi Firenze: mostre d'arte e divertimento.



Quando si è a casa ed arriva il weekend la domanda tipica che ci si pone è: cosa posso fare? Il canguro ti propone una guida eventi sugli appuntamenti in giro per Firenze.

Palazzo Vecchio Firenze

Il primo gennaio si balla

Per chi non è stanco di aver ballato tutta la notte, o ha preferito passare la serata di San Silvestro a tavola tra mille portate, il modo migliore per trascorrere il primo giorno dell'anno è sicuramente festeggiare al ritmo di musica già dalle prime ore della giornata. Si può infatti partecipare al classico matineè di capodanno intitolato al Momà, locale conosciuto dai viveur come ex discoteca Costes e centro della movida fiorentina, che ospiterà i dj più affezionati a questo consueto appuntamento di Capodanno: Alex Neri, Philip & Cole, Luca Donzelli. Un'esperienza che ti introduce fin da subito nel clima di Firenze, che è sicuramente un rinomato centro di cultura ma anche meta di divertimento e che consente di trascorrere piacevoli momenti musicali nei suoi numerosi locali e discoteche.

Mostra d'arte: la Toscana del Novecento

Sono gli ultimi giorni anche per poter fare un tuffo nella Toscana del '900, attraverso l'esposizione allestita in Piazza de' Pitti, precisamente in Villa Bardini. Sono offerte agli sguardi dei visitatori una serie di opere, normalmente non accessibili al pubblico, che raffigurano la vita fiorentina dello scorso secolo. La particolarità dell'evento consiste nella possibilità di accedere a collezioni private, tra cui quella vastissima del Monte dei Paschi di Siena, per la prima volta dischiuse agli occhi dei visitatori. Non solo, sarà possibile accedere ad alcuni pezzi delle collezioni della biblioteca nazionale centrale di Firenze, nonché dell'istituto d'arte di porta romana. Non manca poi il contributo di collezionisti privati che hanno acconsentito ad arricchire la kermesse con i pezzi di proprietà.

Le origini del cibo

Durante le feste, si sa, si consumano lauti pasti ognuno dei quali dura ore. Ma ci si è mai chiesti quali siano le origini del cibo per come lo conosciamo oggi? Nello spazio mostre dell'ente Cassa di Risparmio di Firenze (finanziatore del progetto), adibito in via Maurizio Bufalini 6, è possibile fino al 3 gennaio assistere al risultato di una serie di studi condotti dal dipartimento di Biologia dell'università di Firenze dai quali è emerso come l'uomo del paleolitico avesse già messo a punto una serie di rudimentali sistemi per poter estrarre farina, nonché tostare e macinare svariati cereali. Dalla mostra allestita da Anna Revedin dell'istituto italiano di preistoria e protostoria emerge un quadro molto distante dalla credenza comune in base alla quale gli uomini primitivi avessero un'alimentazione prettamente a base di carne e comunque di cibi non lavorati (dunque assunti così come venivano raccolti o cacciati). In realtà sin dalla preistoria l'uomo ha subito messo a punto tutta una serie di artifici per rendere maggiormente fruibile il cibo.

Festival delle luci

Prima di lasciare la città di Firenze e buttarsi alle spalle le feste natalizie si può partecipare attivamente al festival delle luci in piazza Duomo. Si può infatti contribuire all'illuminazione dell'albero posto al centro della piazza pedalando e producendo energia prodotta da biciclette installate a tal scopo. In questo modo non solo ci si sente partecipi dell'evento, ma ci si rende conto dell'importanza delle energie rinnovabili e delle loro applicazioni pratiche. Inoltre non farà certo male praticare un sano esercizio fisico per cercare di smaltire le calorie in eccesso dovuti ai continui pranzi e cene tipici del periodo.

Non ci resta che augurarti un buon weekend fiorentino!

Yamgu App




Categorie: firenze   weekend  

Visita Firenze con YAMGU