Firenze eventi: weekend 1 maggio



Cosa posso fare a Firenze? Scopri insieme a noi la guida eventi per divertirti in città durante il fine settimana del 1 maggio.

firenze

Mostra dei Fiori

Ultima chance per visitare la mostra dei fiori visto che l’edizione 2016 chiude domenica 1 maggio. Appuntamento annuale, la mostra si tiene nel Giardino dell’Orticoltura di Firenze ed include una bellissima esposizione di varie specie di fiori: un’ottima occasione per passeggiare per viali fioriti sia per esperti che per semplici appassionati. In occasione della Mostra dei Fiori, inoltre, il piazzale degli Uffizi viene trasformato in un grande giardino che rievoca la prima esposizione del 1855, visitabile fino al 15 maggio. Un’altra iniziativa legata alla mostra è inoltre la riapertura del Giardino dell’Iris a piazzale Michelangelo, un concorso per premiare le più belle varietà di iris, visitabile fino al 20 maggio.

SKIM Graffiti Spring

Se ami l’arte contemporanea questo è l’appuntamento che fa per te. Fino a lunedì 2 maggio la Galleria Puzzle Firenze ospita la mostra SKIM Graffiti Spring incentrata su uno dei più influenti artisti di graffiti sul panorama mondiale. "In colour we trust" – questo è il motto di SKIM, pseudonimo di Francesco Forconi, che sta portando l’arte dei graffiti a nuove vette e nuova popolarità tra appassionati ed addetti ai lavori.

Da Kandinsky a Pollock

Un’altra mostra perfetta per te se ami l’arte moderna. Ospitata a Palazzo Strozzi, l’esposizione include oltre un centinaio di capolavori databili al periodo tra gli anni ’20 e gli anni ’60. Nata dalla collaborazione tra la Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York e la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze, la mostra si pone l’obiettivo di instaurare un legame tra l’arte americana e l’arte europea ed i suoi esponenti come Alexander Calder, Jackson Pollock, Willem de Kooning e Roy Lichtenstein (per la parte americana) e Marcel Duchamp, Alberto Burri, Man Ray ed Emilio Vedova (per la parte europea). Visitabile fino al 24 luglio 2016.

Mostra fotografica su Robert Capa

Se vuoi unire una gita fuori porta ad una mostra, allora l’esposizione di fotografie a San Gimignano è quello che fa per te. Ospitata nella Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea "Raffaele De Grada", la mostra è incentrata sul lavoro di Robert Capa, fotoreporter ungherese morto nel 1954 in Vietnam che molti considerano essere il padre spirituale del fotogiornalismo. Mai un soldato, il fotografo però visse gomito a gomito con i combattenti per riuscire a documentare al meglio cosa stava accadendo sui campi di battaglia di tutto il mondo. In questa mostra che presenta 78 fotografie in bianco e nero vengono mostrati attimi della seconda guerra mondiale in Italia durante il biennio 1943-1944. Oltre alla qualità tecnica, le immagini sono particolarmente interessanti perché non mostrano solo i grandi avvenimenti ma anche il dolore della popolazione e la sofferenza di tutti i giorni. Visitabile fino al 10 luglio.

Non ci resta che augurarti un buon fine settimana a Firenze!



Categorie: firenze   weekend