08/06/2016

Luoghi unici da fotografare



Sei pronto per una nuova avventura? Prepara la tua macchina fotografica, oggi andiamo alla scoperta di luoghi unici da fotografare!

Saline Trapani

Saline di Trapani e Paceco

La prima tappa che andiamo a scoprire attraverso l’obbiettivo della nostra macchina fotografica, sono le Saline di Trapani e Paceco. A rendere questo posto unico al mondo, sono gli antichi mulini a vento che venivano utilizzati per la lavorazione del sale. Queste antiche strutture, il mare e le numerose specie di volatili, rendono il paesaggio incantevole e senza tempo! Ti consigliamo di scoprirlo dal mese di giugno fino a quello di settembre, periodo, in cui tutt'oggi si svolge l’antica estrazione del sale. In questi mesi potrai fotografare gli accumuli di sale sparsi per la riserva, e con un pizzico di fortuna immortalare la raccolta a mano dei “salinai”. Ricordati di non perderti il meraviglioso tramonto, in cui le vasche d’acqua, dove avviene la cristallizzazione dell’acqua salina, si dipingono di tonalità diverse seguendo le sfumature del rosa, del rosso fino al dorato.

 

Giardino di Ninfa

Giardino di Ninfa

Dal meraviglioso mare Siciliano, ci spostiamo tra le meraviglie naturali del Lazio. Scopriamo nella seconda tappa, il Giardino di Ninfa! Il New York Times, lo classifica come uno dei giardini più belli e romantici di tutto il mondo, quando si entra in questo luogo incantato, si ha la sensazione di essere all'interno di un quadro impressionista di Monet. La delicata combinazione di colori, i profumi e la ricca vegetazione sono incorniciati dal passaggio del fiume Ninfa e degli antichi ruderi medievali. La realizzazione del giardino fu guidata soprattutto dalla sensibilità delle donne della "famiglia Caetani", che seguirono uno spontaneo stile che ricorda i giardini all'inglese. Naturalmente la stagione ideale per visitarlo è quella della primavera, per la fioritura della ricca flora. Non perderti l‘occasione di riuscire a fotografare l’armonia e la delicatezza del romantico giardino di Ninfa.

La Scarzuola

Di Binomio77 - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=26748411

La Scarzuola

Sei un appassionato di scatti particolari? Allora dal Lazio ci spostiamo all'Umbria, verso la “città buzziana”. La Scarzuola, è la “città ideale” del famoso architetto Buzzi, che realizzò questo complesso architettonico pieno di particolari simboli che disorientano i visitatori. Lo scopo è proprio questo, sconvolgere le coscienze, di chi riesce con pazienza ad arrivare nella città. Parliamo di un’opera incompleta per scelta del suo creatore, Buzzi voleva che la mente e fantasia delle persone completassero alcuni degli ambienti scelti appositamente. Inoltre questo luogo mistico è conosciuto anche come la “città teatro” perché la struttura è divisa in sette scene teatrali, collegate in una continua fusione tra sacro e profano. Durante la visita continuerai ad avere la sensazione di essere scrutato ed osservato, “l’occhio” è infatti un simbolo che si ripete appositamente. Vi è anche un gigantesco busto di una donna dai seni nudi, che rappresenta la “madre terra”. Insomma, un vero e proprio viaggio dentro il viaggio che la tua fantasia attiverà, arrivando in questo posto bizzarro e affascinante!

Voglia di vacanze? Fatti guidare da “Yamgu”, insieme al canguro troverai una vasta scelta di luoghi tutti da scoprire. Scegli la meta, crea il tuo itinerario e parti!  


Cristina Torrisi

Comunicazione, storia e politica, le materie che studio. Fotografia e visual marketing le mie passioni. Mi trovate su Facebook , Linkedin e Instagram.



Potrebbero piacerti anche