7 Osservatori per 7 Pianeti



Il mondo scientifico è in fibrillazione: la NASA ha rilasciato un comunicato stampa in cui afferma di aver scoperto un sistema planetario a soltanto 40 anni luce dalla Terra, nella costellazione dell’Acquario. Il sistema sarebbe composto da una stella nana rossa più piccola del nostro Sole, denominata TRAPPIST-1, attorno alla quale sono stati individuati ben sette pianeti di conformazione simile al nostro. Tre di questi pianeti si trovano anche in una posizione tale rispetto al loro sole che potrebbero presentare condizioni ideali per supportare forme di vita.

Per eventi del genere non basta stare con il naso all’insù, per questo ci si può accontentare di vedere il Doodle dedicato da Google all’evento...oppure andare alla ricerca di un Osservatorio Astronomico e fare un veloce viaggio tra le stelle (verso quella galassia lontana lontana…!). Abbiamo selezionato per voi 7 osservatori in Italia da visitare per scoprire l’astronomia!

Milano - Il Civico Planetario "Ulrico Hoepli" di Milano è il più grande in Italia e prende il nome dallo strumento che vi è installato. Vengono anche organizzate manifestazioni speciali che coinvolgono, insieme all'Astronomia, il Teatro, la Musica, la Letteratura, il Cinema, la Pittura - in generale tutti gli aspetti della cultura.

Torino - Il Museo dell’Astronomia e Planetario “Infini.to” si trova a Pino Torinese, comprende un Planetario digitale con 98 posti. Le varie attività che organizza sono mirate a comunicare a tutti l’astronomia, grazie anche alla collaborazione con centri planetari, con enti di ricerca e con team di esperti italiani e internazionali.

Bologna -  Il museo rappresenta la principale istituzione scientifica dell'area metropolitana bolognese. Nel Centro Astronomico si trovano l'osservatorio astronomico “G. Abetti”, con telescopio da 40 centimetri, il planetario “Cà dell'Ortolano” (terzo in Italia per dimensione) con cupola semisferica del diametro di 9,1 metri, una stazione meteorologica e una raccolta di minerali nella quale si conserva una ricca collezione di meteoriti. 

Padova - La Specola di Padova è un'antica torre di difesa ed è la sede dell'antico osservatorio astronomico dell'Università di Padova. Suggestiva la location, suggestive le scoperte scientifiche.

Ravenna - L'Osservatorio Astronomico di Ravenna sorge all'interno dei Giardini Pubblici, ed è dotato di una cupola di 8 metri di diametro che può ospitare fino a 56 spettatori. La struttura è in possesso di uno strumento ZKP 2 della Zeiss in grado di proiettare l'immagine artificiale della volta celeste visibile a occhio nudo così come si può osservare nelle migliori condizioni ambientali. Il planetario ospita periodicamente conferenze, lezioni e laboratori didattici.

Firenze - Il Planetario si trova presso la Fondazione Scienza e Tecnica, ed è gestito in collaborazione con il Museo Galileo e l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri. I temi degli incontri variano dalla osservazione del cielo, alla mitologia, all’astronomia nella Divina Commedia e nella storia dell’arte e della scienza (Galileo), oltre naturalmente ai temi classici dell’astronomia. Anche qui si può trovare il planetario ZEISS ZKP2, che consente di riprodurre il movimento diurno o annuale dei vari corpi celesti.

Napoli - Il Museo, appartenente all’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, raccoglie nei suoi diversi spazi espositivi tutti gli strumenti principali della collezione storica e una larga parte degli strumenti secondari e degli accessori.


Celeste Satta

Sono laureata in lingue orientali e studio comunicazione. Ho preso il primo aereo a due anni e non sono ancora scesa dalle nuvole.