Libertà e leggerezza: intervista al blogger Antonio Rotundo



Antonio Rotundo arriva dal Salento, si occupa di marketing ma ha la passione per i viaggi: armato di macchina fotografica e voglia di raccontare, ha aperto il blog "Viaggi tra le righe".

Lo abbiamo intervistato per voi! 

 

Parlaci di te, qual è il tuo blog e in che tipo di viaggi sei specializzato.

Sono un ragazzo salentino che si occupa di Social Media Marketing e di blogging. Ho una grande passione per la fotografia e per i viaggi, infatti appena posso impugno la mia reflex e parto all’avventura. Recentemente ho fondato un mio blog di viaggi Viaggi tra le righe perché sentivo la necessità di raccontare le mie emozioni, non solo attraverso la fotografia, come già faccio su Instagram, ma anche attraverso la scrittura. Adoro partire anche per brevi weekend, viaggiare in compagnia e rilassarmi guardando un tramonto…

Sono specializzato nei viaggi fai da te e prediligo le mete in cui è possibile fare escursioni in barca oppure nei parchi naturali. Sono anche dell’idea che per viaggiare non ci vogliono tanti soldi, soprattutto per quanto riguarda gli alloggi, ho sempre trovato ottime strutture a prezzi vantaggiosi. L’importante è non farsi prendere dalla fretta e cercare!

 

 

Qual è il tuo viaggio del cuore e come ti ha cambiato?

È un po’ difficile sceglierne uno, ogni viaggio mi ha lasciato qualcosa! Può sembrare una frase fatta, ma dopo ogni viaggio si torna cambiati, le sensazioni che viviamo sono sempre diverse. Credo dipenda molto da noi, dal nostro stato d’animo, da come siamo in quel momento. Ma se dovessi scegliere vi direi quello fatto in Croazia, sia per il tipo di viaggio, sia per la compagnia. È stato un viaggio di sette giorni, coast to coast in auto, iniziato da Dubrovnik e terminato sull’isola di Hvar, passando però prima dal bellissimo Parco di Krka a nord di Spalato. Eravamo quattro ragazzi affamati di avventura!

 

Come prepari normalmente il tuo viaggio? Dove ti informi, quanto dura la fase di organizzazione?

Normalmente organizzo il mio viaggio affidandomi ai social, ovvero chiedendo consigli a chi ha già visitato il posto (questo è uno dei grandi vantaggi dei social network), dopodiché faccio qualche ricerca nei vari blog di viaggi. Terminata la fase di studio, passo ad occuparmi del volo/traghetto, valutando se affittare un mezzo in loco oppure partire col proprio, e successivamente prenoto un alloggio in base alle offerte disponibili. Tutta la fase di organizzazione del viaggio dura all’incirca una settimana.

 

Qual è il posto, museo, monumento, più strano che ti è capitato di visitare?

Direi tre posti, ma più che strani li definirei particolari! Il primo è il parco di Krka in Croazia con la sua splendida cascata. Fare il bagno lì sotto è qualcosa di fantastico, qualcuno si è anche tuffato dalla cascata, ma ci vuole un gran coraggio!!! È un posto incredibile, molto emozionante.

Il secondo luogo è la spiaggia di Egremmi in Grecia, molto particolare per il modo in cui ci si arriva! In pratica le imbarcazioni si incagliano nella sabbia e si scende a terra tramite una scaletta, purtroppo non ci sono altri modi per raggiungerla, per la serie se non lo vedi non ci credi!

Il terzo luogo è il mercato di Camden Town a Londra. È un mercato enorme con tantissime bancarelle!!! Sono talmente numerose da formare un vero e proprio labirinto in cui è bello perdersi. Credetemi è un’esplosione di colori, di odori, di cibi provenienti da ogni angolo del mondo e di culture diverse, si può trovare di tutto. Insomma è assolutamente da vedere!

 

Parlando invece di posti che conosci come le tue tasche, qual è la tua città e cosa un amico che la visita non dovrebbe assolutamente perdere?

La mia città è Uggiano la Chiesa, un piccolo paesino nel basso Salento, conosciuto per la sua meravigliosa chiesa in stile Barocco, dedicata a Santa Maria Maddalena. Possiamo definire il Salento come una grande metropoli, composta da tanti paesini, uno attaccato all’altro che condividono culture e tradizioni. Per esempio, una bellissima tradizione da vedere è quella delle tavole di San Giuseppe che si tiene nel mese di marzo in alcuni paesini, tra cui Uggiano la Chiesa. Nel periodo estivo, invece, il Salento pullula di sagre e feste, quindi è il luogo ideale per chi cerca divertimento e cultura!

Potrei suggerirvi davvero tanti posti da visitare, a partire dalla città di Lecce con il suo barocco, la bellissima Cava di Bauxite con il suo color rosso porpora, il faro della Palascia che rappresenta il punto più ad est d’Italia, le calette di Porto Badisco e di Porto Miggiano uniche per la loro conformazione, la Grotta della Poesia a Roca, il ponte Ciolo a Leuca, la riserva naturale di Porto Selvaggio e la famosa spiaggia a Pescoluse, con il suo mare cristallino, denominata “Le Maldive del Salento”.

 

Se volete saperne di più, ecco tutti i contatti di Antonio! 

Blog - Instagram - Facebook  - Twitter - Linkedin