Cosa vedere a Lovere, borgo sul Lago d'Iseo



La cittadina bergamasca di Lovere si trova sul lembo settentrionale del Lago d’ Iseo. Edificata su un territorio compreso fra la montagna e il lago, ha l' aspetto di un grande anfiteatro che si affaccia sulle acque cristalline. Il fascino di questo piccolo centro di villeggiatura è indiscusso, Lovere è infatti annoverata tra i Cento Borghi più Belli d'Italia

Lovere Lago Iseo Borghi più Belli d'Italia

Che si arrivi a Lovere via terra, dopo aver visitato le valli bergamasche e brasciane, dopo aver fatto un giro panoramico del Lago di Iseo (in auto servono circa due ore), o dal lago (atraccando al porto turistico), si è subito catturati dalle bellezze achitettoniche e naturalistiche del luogo. 

Nella piazza principale di Lovere, Piazza Vittorio Emanuele II, il tempo è scandito dall'orologio della vecchia torre civica. Qui confluiscono tutte le viuzze del borgo medievale, piccole e strette, che caratterizzeranno le vostre passeggiate nel centro storico. Nel centro storico è possibile fermarsi per ristorarsi e mangiare i piatti tipici come i "casonsei" (o cannoncelli, ravioli a mezzaluna con ripieno di carne), magari accompagnati dalle bollicine della vicina Franciacorta.

Scopri Brescia e le bollicine della Franciacorta

 

La Basilica di Santa Maria in Valvendra 

Appena passata la piazza si risale e ci si trova di fronte all’imponente Basilica di Santa Maria in Valvendra. Edificata tra il 1473 e il 1483, la basilica presenta forme classicheggianti e rinascimentali di gusto lombardo, con influenze veneziane. L’interno è a tre navate, suddivise da dodici colonne, con cappelle sul lato sinistro. Sono presenti numerose opere scultoree e pittoriche di grande pregio come le famose ante d’organo dipinte, capolavoro dell'arte lombarda del cinquecento. 

L'Accademia delle Belle Arti Tadini

Merita una visita la Galleria dell'Accademia di Belle Arti, che raccoglie opere d'arte del quattrocento, cinquecento, seicento e settecento. Ospitata all' interno dello splendido palazzodi gusto neoclassico, Palazzo Tadini. La Galleria espone un gruppo di opere di Antonio Canova tra le più belle, ma anche dipinti di Jacopo Bellini , di Giandomenico Tiepolo e di Francesco Hayez. La villa ospiata anche una vasta biblioteca, raccolta dal conte Luigi Tadini, con opere di letteratura, filosofia, storia e scienze.

Punti di interesse vicino Lovere

Lovere ha tante altre belle cittadine e Borghi nei suoi dintorni.

Si può cominciare dalla vicina Bergamo, inoltre, con le sue straordinarie mura dichiarate nel 2017 Patrimonio Mondiale UNESCO, è un altra tappa cosigliata con tanti altri punti di interesse da scoprire. 

Dieci cose da vedere a Bergamo

Poco distante da Lovere troviamo anche a Predore. Qui vi aspetta il sito archeologico Impianto Termale della Villa Romana. Riportato alla luce solo nel 2003, è un sito affascinante, si tratta delle rovine di un edificio termale annesso ad una più ampia villa, che venne costruito presumibilmente attorno al I sec. d.C. e rimase in uso fino al V sec. d.C.

 

sources:
http://www.lagoiseo.it/lovere/
http://www.in-lombardia.it/turismo-in-lombardia/bergamo-turismo/borghi-bergamo/lovere
https://www.ilturista.info/guide.php?cat1=4&cat2=8&cat3=16&cat4=58&lan=ita&pagina=2

http://borghipiubelliditalia.it/project/lovere/#1480496820077-2b27c1ff-e93b

Photo Credit:

Di Ago76 - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2556905


Alessandra Scalvini