Scala dei Turchi



Scala dei Turchi è un luogo di immensa bellezza situato nella parte sud della Sicilia Occidentale, un falesia, di un bianco abbagliante, che si trova lungo il tratto di mare tra Realmonte e Porto Empedocle vicino Agrigento.

Spiaggia della Scala dei Turchi di Realmonte vicino Agrigento

Si tratta di fatto di una immensa scalinata naturale scavata ricavata da un particolare tipo di roccia sedimentaria detta “ marna” che la pioggia e il vento hanno modellato come una grande gigantesca e morbida meringa. Occhio però! Si tratta solo di un'illusione! Il vento ha smussato tutte le asperità ma si tratta sempre di roccia! Fra le cose da portare per raggiungere agevolmente la Scala dei Turchi e le spiagge sottostanti non dimenticate delle scarpe ben ferme. Scarpe da scoglio o da ginnastica come volete ma niente infradito! A proposito delle cose da portare durante una gita all Scala dei Turchi non dimenticate acqua e qualche panino o frutta fresca (fa caldooo!), perché raggiungere qualche punto di ristoro non è proprio immediato. Pensate solo la fatica di risalire gli scaloni dopo essere arrivati giù fino alla spiaggia!
Crema e cappellino e via!
La costa è a strapiombo, il contrasto tra il bianco delle rocce e l'azzurro del mare e del cielo estivo emoziona la vista e il cuore e non potrete fare a meno di scattare innumerevoli fotografie. Nelle giornate più limpide potrete dalla cima vedere tutta la costa fino a Capo Russello.
Pronti a fare il bagno? Fatte tutte le foto di rito è il momento di scendere la famosa "scala".

La Spiaggia della Scala dei Turchi

Per raggiungere la spiaggia dalla sommità della scalinata naturale ci vogliono circa 15 minuti a piedi e pian piano raggiungerete le calette che si trovano orientate sul lato destro. La conformazione degli scogli incita in molti a fare tuffi spettacolari ma se non siete esperti meglio lasciare stare e distendersi al sole. La spiaggia della Scala dei Turchi non è molto adatta alle famiglie con bambini piccoli a causa dell'accesso un  po' "avventuroso" e per la scarsità di servizi di comodo (niente bagni e come abbiamo detto niente punti ristoro).

Perché si chiama Scala dei Turchi?

Il nome della Scala dei Turchi viene dalla forma che richiama chiaramente a una scalinata naturale e dalle incursioni di pirateria di tutte le ciurme di saccheggiatori che ormeggiavano le loro navi nelle acque della Scala, si arrampicavano tra le insenature della scogliera e facevano scorribande nei villaggi vicini. Sembra che la maggior parte venissero dal regno Ottomano. Da qui ha anche origine l'esclamazione popolare "mamma li turchi!" con cui i bambini avvisavano i geniotri del pericolo in arrivo.
Alla Scala dei Turchi è legata anche una leggenda intorno allo scoglio a pochi metri dalla riva denominato nella credenza popolare "U scogliu d'u' zito e d'a' zita", in realtà al Rocca Gucciarda, da dove si crede che due giovani innamorati (che erano "ziti" ovvero fidanzati senza il consenso delle famiglie) si siano tolti la vita per non separarsi mai più come nella migliore tradzione delle miotologie greche.


Come Arrivare alla Scala dei Turchi

Ls Scala dei Turchi è molto vicina ad Agrigento e Sciacca, mentre se la si vuole raggiungere da Catania ci vuole decisamente più tempo.
Per raggiungerla da Agrigento meglio avere la macchina, prendere la SS115 e poi la SP68. Alla Scala dei Turchi troverete un parcheggio privato a pagamento.
Un'alternativa è arrivare a Realmonte, parcheggiare e prendere l'autobus (attenzione, solo nel periodo estivo!).

Cosa vedere nei dintorni della Scala dei Turchi

Come abbiamo detto la Scala dei Turchi si trova a soli 20 minuti da Agrigento quindi si potrebbe approfittare per visitare Agrigento e la Valle dei Templi.

Valle dei Templi di Agrigento

oppure se amate la letteratura una bella visita alla Casa di Pirandello.

La Casa di Pirandello


Questo articolo è stato scritto per il 72% dall'Intelligenza Artificiale Yamgu.
Ester Liquori

Categorie: sicilia   sicilia occidentale   agrigento