I Magazzini del Sale di Venezia



Quando recentemente sono andata a visitare Venezia, dato che non era la prima volta che mi perdevo ad ammirare calli, campi e campielli, ho cercato dei luoghi curiosi da vedere a Venezia. Così mi sono imbattuta nei Magazzini del Sale. Un luogo davvero originale e curioso, fuori dai soliti percorsi a Venezia, che mi ha subito affascinata!

cosa vedere di insolito a Venezia

Le Fondamenta veneziane

Originariamente i Magazzini del Sale erano numerosi e, a Venezia come in tutta la laguna, erano organizzati con le fondamenta. Fondamenta di palazzi? Ma noooo! In veneziano la parola fondamenta indica la riva percorribile lungo ad un canale, l'approdo.
Per favorire l'approdo dei carichi di sale esistevano 119 fondamenta di saline, dislocate lungo tutta la laguna adriatica,  circa 1/3 nella laguna settentrionale e 2/3 nella laguna meridionale verso Chioggia.
Tutte queste sono state man mano abbandonate o convertite in allevamenti ittici.

Ci sono molte fondamenta a Venezia e una delle più antiche e lunghe è la Fondamenta delle Zattere, nel sestriere (quartiere) di Dorsoduro, lunga e soleggiata, è uno dei luoghi di passeggio preferiti dai veneziani.

Magazzini del Sale: alla Fondazione Vedova i quadri si muovono!

Proprio qui nel sestriere di Dorsoduro si trovano i Magazzini del Sale di Venezia, un luogo storico, fuori dai normali percorsi turistici di un classico viaggio a Venezia, oggi recuperati nonostante l'abbandono della seconda metà del 1900.
L'edificio è del 1400, la facciata è ad unico piano, si sviluppa in lunghezza e ancora si legge chiaramente la scritta Emporio dei Sali. Si tratta in realtà di un complesso di 9 magazzini uno dei quali recuperato e fatto restaurare su progetto di Renzo Piano dalla Fondazione Emilio e Annabianca Vedova. Il recupero è davvero notevole, si vedono ancora le parti originali delle pareti eppure tutto è in completa e studiata armonia tale ad accogliere l'esposizione permanente di Emilio Vedova.
Ma ecco la chicca di questa visita, qualcosa che pur frequentando molte mostre non mi è successo di vedere altrove: le opere non sono appese ma...si muovono!
Sì perché il magazzino è un ambiente grande e unico, in fondo in una specie di griglia metallica sono allineati i quadri e dei braccetti meccanici agganciati a una barra metallica centrale si muovono e portano le opere in giro! Ti assicuro che l'effetto è incredibile e te lo dimostra questi 20 secondi di filmato che ho trovato su YouTube, io ero proprio così!



Una descrizione più ufficiale e l'indirizzo su come arrivare ai Magazzini del Sale di Venezia li trovate qui:

I Magazzini del Sale di Venezia
Mentre un percorso più turistico su cosa vedere a Venezia, magari durante il Festival del Cinema, lo trovate qui:

10 cose da vedere a Venezia

I Magazzini del Sale: le origini

Perché i Magazzini del Sale sono stati così importanti nella storia economica? Beh, quando il frigorifero non esisteva era pur necessario conservare i cibi e il sale era un ottimo conservante!  Era però necessario poter accumulare grandi quantità di sale, preziosa merce di scambio. Questo portò alla costruzione di fabbricati adatti a ospitare tonnellate di sale.


Venezia è sempre stata in una posizione privilegiata per il commercio. La laguna veneziana era dunque anche in una posizione di vantaggio per avere accesso a quello che per molti secoli è stata la moneta più preziosa, il sale appunto.

Molte delle lagune alto-adriatiche, avendone la possibilità e la materia prima a disposizione, commerciavano sale.
Intorno al 1200 Venezia cominciò a organizzarsi meglio pervgestire questo ricco commercio. Fu così che nacquero i Magazzini del Sale di Venezia.




Questo articolo è stato scritto per l' 84% dall'Intelligenza Artificiale YAMGU.
Ester Liquori

Categorie: veneto   venezia