Cosa vedere a Mantova e dintorni in 3 giorni



Mantova è una città che si vista bene a piedi anche con i bambini. Ho percorso il centro storico di Mantova in poche ore, l'ideale però è visitare Mantova in 2 o 3 giorni per poter visitare dall'interno gli splendidi palazzi e poter fare anche una visita nei dintorni.
La struttura viaria cittadini collega i due principali poli culturali. Il percorso può quindi essere diviso comodamente in due giorni:
Hai ancora tempo a disposizione e il tuo weekend ti permette di visitare Mantova in 3 giorni?
Allora ti consiglio di visitare il borgo di Sabbioneta!

cosa vedere Mantova 3 giorni

Cosa vedere a Mantova da Piazza Castello a Palazzo Ducale
Sai che qui a Mantova è conservato un abbraccio lungo 6.000 anni? Se ti trovi in Piazza Castello, oltre al classico Castello di San Giorgio, se vuoi vedere con i tuoi occhi come è possibile amarsi per così tanto tempo ti consiglio di visitare il Museo Archeologico Nazionale di Mantova. Il tuo animo romantico sarà affascinato dagli "Amanti di Valdaro", due scheletri abbracciati risalenti al Neolitico ritrovati nel 2007 in una sepoltura della necropoli di Valdaro, vicino Mantova. Un amore davvero eterno se pensiamo che si tratta di ben 6.000 anni fa! Se li guardi vedrai anche nella morte l'atteggiamento di amore e protezione anche se, dato il ritrovamento in una sepoltura, si crede che qualcuno a loro caro abbia voluto rendere immortale l'amore fra questi due giovani innamorati.
Camminando a piedi per poche centinaia di metri si arriverà a Piazza Sordello, la tipica piazza medievale centro e cuore di tutta l'attività della città, dove si trovano Palazzo Ducale, il Duomo, il Palazzo Vescovile e Palazzo Bonacolsi.


Cosa vedere a Palazzo Ducale

Il complesso di Palazzo Ducale, fatto costruire come centro di controllo dalla famiglia dei Gonzaga, si trova in Piazza Sordello.
Il Palazzo Ducale di Mantova conserva numerosi reperti storici di epoche diverse e una sua visita richiede almeno mezza giornata godersi le splendide sale e immaginarle vive! Qui a Palazzo Ducale puoi visitare la splendida Camera degli Sposi con gli affreschi di Mantegna ma ricorda di prenotare, l'accesso è limitato!
Ti consiglio di approfondire l'esperienza sulla mia visita a Palazzo Ducale che ho scritto in questo post:

Visita a Palazzo Ducale di Mantova: Sale e le curiosità.

Oltre Palazzo Ducale verso Piazza Broletto

Attraversando il Voltone di San Pietro, una delle porte storiche della città davvero imponente e ben conservata, mi sono trovata davanti allo storico Teatro Bibiena, tutto in stile barocco, dove ogni anno si tengono numerosi convegni scientifici e concerti. Se vuoi fermarti a visitare la città con calma e non sai cosa fare a Mantova di sera ti consiglio di dare un'occhiata alla programmazione di questo teatro e troverai certamente qualcosa di interessante.

Camminando oltre, a piedi per le vie storiche della città, non ho potuto fare a meno di notare i bei porticati che sicuramente aiutano i viaggiatori a vedere Mantova anche quando piove. Camminando sotto questi portici, e ammirando i vari negozi, si arriva in Piazza Broletto, una delle piazze più importanti della città insieme a Piazza Castello, Piazza Sordello e Piazza delle Erbe.

Piazza Castello, Piazza Broletto e Piazza Sordello le piazze principali di Mantova

Cosa vedere a Mantova da Piazza Broletto a Piazza delle Erbe

Piazza Broletto è in netta contrapposizione a quello che storicamente è Piazza Sordello.
Mentre Piazza Sordello è il centro del potere nobiliare e dei Gonzaga, Piazza Broletto è il centro civico, circondata dai più importanti edifici del periodo comunale, di periodo tardio-medievale: qui puoi fotografare lo splendido Arengario, il Palazzo del Massaro e ovviamente il Palazzo del Broletto.

Basta procedere per Via Broletto, ancora al riparo sotto i suoi meravigliosi portici per arrivare a Piazza delle Erbe dove il bellissimo Palazzo della Ragione la fa da padrone. Palazzo della Ragione è stato realizzato nel XII secolo e destinato all'amministrazione della giustizia, un enorme edificio merlato a due piani con annessa Torre Civica (o Torre dell'Orologio come potrai intuire dal grande orologio). La Torre volendo è visitabile.
Subito accanto alla Torre dell'Orologio non perdere la Rotonda di San Lorenzo!
Stupenda. Piccola, antica, raccolta, minimalista. Lo so che la chiesa più importante di Mantova è la Basilica di Sant'Andrea ma a me la Rotonda di San Lorenzo è piaciuta di più.

La Rotonda di San Lorenzo a Mantova in Piazza delle Erbe

A proposito della Basilica di Sant'Andrea, in piazza Mantegna, eccola subito all'uscita dalla visita alla Rotonda, opera rinascimentale del grande Leon Battista Alberti.
All'interno della Basilica di Sant'Andrea sono conservati i Sacri Vasi contenenti, secondo la tradizione, il sangue di Cristo raccolto in un'ampolla quando il centurione Longino trafisse il costato per accertare che il Cristo fosse morto. Sembra che sia stato proprio Longino a portarla a Mantova (e per questo la via di fronte alla chiesa è a lui intitolata).

Invece di prendere via Longino però prendi via Umberto I fino a Piazza Marconi e gira per via Roma. Ad un certo punto, prendendo il Lungorio, la via che costeggia il Rio, il canale artificiale che racchiude il centro di Mantova, a ridosso della zona pedonale, vicino al giardino dov’è situato il Campanile di San Domenico, troverai un altro edificio storico davvero particolare: le Pescherie di Giulio Romano, lo stesso architetto che costruì Palazzo Te.
Le Pescherie di Giulio Romano sono un edificio del 1536 adibite al tempo al commercio del pesce e caratterizzate da un doppio porticato con archi tondi in bugnato e piccole finestre nella parte superiore

Un angolino davvero romantico, bello di giorno ma ancora di più la sera quando la serie di arcate cinquecentesche, che si susseguono a ridosso del Rio, sono illuminate in modo suggestivo. Se ti trovi a Mantova di sera non dimenticare di passare da qui a scattare una bella foto!

Il percorso fatto finora è anche detto il Percorso del Principe perché anticamente univa apppunto le due residenza storiche dei gonzaga: Palazzo Ducale e Palazzo Te, infatti al fondo di via Roma ecco proprio Palazzo Te.

Palazzo Te

Nella mia gita per un weekend a Mantova non potevo dimenticare di vedere Palazzo Te dove culmina il potere dei Gonzaga. Artisti del calibro di Tintoretto, Tiziano e Andrea Mantegna, hanno lasciato qui opere indelebili. In particolare Mantegna, che fu pittore di corte, ha lasciato diverse testimonianze della sua opera. Senza dubbio, però oltre alle opere custodite, Palazzo Te stesso è un'opera stupenda grazie alle sue bellissime sale.
Ne parlo qui:

Palazzo Te di Mantova e la Sala dei Giganti: la realtà virtuale del '500

Cosa mangiare a Mantova

Vorremo mica dimenticare l'aspetto gastronomico della gita? Nooo. Come andare via da Mantova senza aver assaggiato i suoi famosi e fantastici tortelli alla zucca? Impossibile. Troppo buoni! Non dimenticare di provarli! Mentre a fine pasto ti consiglio di assaggiare o comprare come ottimo ricordo della città la torta tipica di Mantova, la famosa e buonissima Sbrisolona.

Cosa vedere nei dintorni di Mantova

Questo dipende da te. Se dopo aver percorso Mantova a piedi hai ancora voglia di camminare hai due opzioni principali: visitare il borgo storico di Sabbioneta o arrivare a Mantova Outlet. Tutto dipende dal tempo che hai a disposizione e...dal portafoglio!

Secondo me un weekend a Mantova senza vedre Sabbioneta è un weekend a cui manca qualcosa. Sabbioneta è anche conosciuta come "la città ideale " e fa parte del circuito dei Borghi più Belli d'Italia , oltre a essere, insieme a Mantova, tra i Patrimoni Culturali dell'Unesco fin dal 2008.
Se non ci credi leggi questo post che ho dedicato al mio percorso a piedi nel borgo di Sabbioneta e vedrai che te ne innamorerai!

Cosa vedere a Sabbioneta nei dintorni di Mantova
Qui trovi i miei consigli su cosa vedere e come raggiungere Sabbioneta.

Se invece preferisci la bellezza naturalistica del lago, Mantova dista dal Lago di Garda davvero pochi kilometri , meno di un'ora di auto, dalle più note località turistiche della zona: Sirmione, Peschiera del Garda, Desenzano.

Come raggiungere Mantova

Mantova è una bella città della Lombardia, facilmente raggiungibile da Milano, da Bergamo ma anche da Modena.

Come arrivare a Mantova da Milano

Mantova si raggiunge in auto da Milano tramite la A4 Milano - Venezia, uscite di Desenzano, Sirmione, Peschiera e Verona Sud. La stessa strada se vuoi raggiungerla da Bergamo.


Come arrivare a Mantova da Modena

Mantova si raggiunge in auto dall'autostrada A22 Modena-Brennero.


https://www.skyscanner.it/notizie/15-cose-da-vedere-a-mantova



Ester Liquori

Categorie: lombardia   mantova