Cosa vedere a Palazzo Ducale di Mantova: il potere dei Gonzaga a Piazza Sordello



Un viaggio a Mantova non può prescindere da una visita a Palazzo Ducale, il luogo del secolare potere della famiglia Gonzaga, ricco di splendide sale, arazzi e opere d'arte di grande valore.
Non c'è da stupirsi se proprio Palazzo Ducale e il Castello di San Giorgio siano stati due dei motivi per cui Mantova è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO!

Il Museo di Palazzo Ducale si trova in piazza Sordello e comprende la visita alla Camera degli Sposi, le sale e la mostra della collezione Freddi e richiede, per essere visto bene, più di mezza giornata. Ti sembra tanto? Considera che si tratta di quasi 34.000 metri quadrati!

Visitare Palazzo Ducale di Mantova


Si tratta in realtà del complesso museale più grande e visitato di Mantova quindi ti consiglio di prenotare in anticipo anche perché per motivi di mantenimento storico l'accesso alla Camera degli Sposi è limitato e SOLO su prenotazione.
Se stai programmando il tuo weekend a Mantova ti consiglio di tenere conto del tempo a tua disposizione in modo da non perderti per nessuna ragione una visita guidata a Palazzo Ducale.
Se vuoi puoi scaricare l'app di YAMGU Guida Viaggi in Italiano che ti aiuterà a organizzare la tua agenda di viaggio tenendo conto di orari d'apertura, meteo e code!

Palazzo Ducale: la Corte Vecchia

L'ingresso al complesso del Palazzo Ducale di Mantova si trova in tutta la sua imponenza in Piazza Sordello anche se in realtà ne fanno parte anche il vicino Castello di San Giorgio, in Piazza Castello, e la Chiesa di Santa Barbara, in Piazza Santa Barbara, tutti collegati internamente.
Il Castello di San Giorgio e la Chiesa di Santa Barbara rappresentano la Corte Vecchia, mentre il corpo centrale di Palazzo Ducale è la Corte Nuova.
Il Castello di San Giorgio è l'elegante palazzo alla sinistra di Palazzo Ducale, commissionato da Francesco I Gonzaga. Non sottovalutarlo! Prima di tutto si tratta di quello splendido edificio che ti lascia a bocca aperta quando avvicinandoti a Mantova attraversi il ponte sul Mincio, una delle più tipiche e belle fotografie che potrai fare come ricordo del tuo weekend a Mantova. Inoltre proprio qui si trova la Camera degli Sposi di Mantegna.

La Camera degli Sposi di Palazzo Ducale

Anche se ha subito danni dal sisma del 2012 il Castello di San Giorgio si può ancora visitare e, salendo una scala a chiocciola che porta al torrione si trova la famosa Camera degli Sposi, una camera con affreschi rinascimentali ritenuta il capolavoro assoluto di Andrea Mantegna, a cui i Gonzaga avevano affidato la decorazione di questa sala.

Ti ricordo che per visitare la Camera degli Sposi di Palazzo Ducale è necessario prenotare! Per motivi conservativi della sala e degli affreschi sono ammesse a visitare la più grande opera archiettonica di Mantegna solo 1500 persone al giorno.


La Camera degli Sposi come ho detto si raggiunge salendo una scala, la famosa scala elicoidale, detta anche Scala dei Cavalli, anche questa affrescata dal 1465 al 1474 da Andrea Mantegna.


Sale e curiosità a Palazzo Ducale di Mantova

Senza essermi fatta intimidire dalla coda di turisti che come me si sono messi in viaggio per visitare Mantova entro anch'io.
Potrei raccontarti delle grandi scale di corte che portano ai piani nobili, delle bellezze e degli arazzi ma preferisco lasciarti immaginare, così come ho fatto io, la vita di corte in questi ambienti che segnano le più alte espressioni del Rinascimento italiano.
Essere esaustivi su una visita al Palazzo Ducale di Mantova e dei sui 34.000 metri quadrati di arte è impossibile e si rischia di diventare enciclopedici.
Per la parte storica di rimando alla lettura, sempre qui su YAMGU, delle pagine sui singoli luoghi. Lì è approfondita la parte storica, tratta da fonti autorevoli. Qui preferisco raccontarti alcune delle sale che mi hanno colpita di più.

Se vuoi approfondire la parte storica leggi qui:

Palazzo Ducale di Mantova: Storia

Le sale

In ordine sparso ecco altre sale interessanti toccate dalla visita a partire dalla Corte Nuova. Salendo lo scalone principale troviamo la Sala di Manto (così chiamata perché gli affreschi della sala raccontano la storia della fondazione della città preceduta dall'arrivo in Italia di Manto, leggendaria figlia dell'indovino Tieresia), la Sala dei Papi che ospita numerose opere d'arte fra cui una bella e ricca collezione di pale d'altare, la sala del Crogiuolo, la cappella Ducale, la sala di Amore e Psiche ( non così intensa come quella di Palazzo Te ), un camerino e il corridoio dei Mori.

L'illusione dell'immortalità nella Galleria degli Specchi

Ecco una delle curiosità di Palazzo Ducale di Mantova: la sala degli specchi. Fermati a osservare le splendide lunette che adornano il soffitto di questa grande sala e fai attenzione in particolare alla lunetta detta la "Lunetta dell'Immortalità". Noti niente? No? Eh, hai ragione, a un rimo e vicino suguardo questa lunetta, seppure bella, non ha nulla di particolare, rappresenta semplicemente una donna con un anello d'oro al dito. Se però cominci a camminare nella sala sempre tenendo fisso lo sguardo sulla donna vedrai che si crea una illusione ottica per cui sembra che il braccio della donna si allunghi a dismisura per raggiungerti!

Appartamento degli Arazzi

Una citazione a parte merita l'Appartamento degli Arazzi dove 9 grandi arazzi, il cui disegno originale è opera del Raffaello, che raffigurano episodi tratti dagli atti degli Apostoli.

Appartamento dei Nani

Dove una volta si credeva stessero i nani di corte data la miniaturizzazione degli ambienti. nel corso del tempo è stato poi svelato che si tratta invece della riproduzione in scala della Scala Santa di San Giovanni in Laterano a Roma.

Altre cose da vedere a Mantova
Mantova è ricca di bellezze che ho avuto modo di apprezzare. Se sei curioso ti consiglio il mio percorso sulle 10 cose da vedere a Mantova che trovi qui:

10 cose da vedere a Mantova

Come arrivare e dove parcheggiare per vedere il Palazzo Ducale di Mantova

Per arrivare a Mantova in automobile devi prendere l'autostrada A22 Modena-Brennero e uscire a Mantova Nord (4 km dal centro) o a Mantova Sud (un po' più lontano dal centro).
Le aree di parcheggio libero sul lungolago sono in viale Mincio, piazza Virgiliana, Anconetta, Campo Canoa.

sources:
https://www.ilturista.info/ugc/info/da_visitare/694-Visitare_Palazzo_Ducale_a_Mantova_un_tempo_residenza_della_famiglia_Gonzaga/
http://www.girandolina.it/castello-gonzaga-a-mantova-orariprezzi-e-info-utili/
http://www.turismo.mantova.it/index.php/risorse/scheda/id/758
Photo By Carlo Alberto Magagnini (Own work) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

Questo articolo è stato scritto per l' 77% dall'Intelligenza Artificiale YAMGU.
Ester Liquori

Categorie: lombardia   mantova