Cosa vedere nel borgo di Narni e dintorni



L'Umbria è una delle regioni più belle da visitare in autunno e quando ho sentito parlare del Comune di Narni per la prima volta ho pensato subito al libro "Le Cronache di Narnia" per poi darmi subito dopo della sciocca: quale può essere mai il nesso fra Narni, piccolo seppur bel borgo italiano e il famoso libro di Lewis?

Ebbene questa volta il mio fiuto da inviata speciale per YAMGU guida viaggi non si era sbagliato! Narnia è infatti in realtà proprio il nome latino dell’odierna Narni! Le sue origini risalgono probabilmente al 300 a.C. quando i romani si insediarono nella città.
Ok, facciamo subito un giro a piedi per il borgo per catturare meglio la magia del posto.

il comune di Narni e il suo centro storico oltre alla Narni sotterranea

Visitare a piedi il borgo medievale di Narni

Arrivare a Narni è facile e la riconoscerai subito per la sua posizione dominante sulla vallata.
Per questa sua posizione arroccata devo dire che mi ha un po' ricordato la città di Bagnoregio, altro borgo arroccato e volendo nemmeno troppo distante, solo un'ora di auto.
Se ti piacciono i borghi medievali ti consiglio di andare a vedere anche Bagnoregio e se sei curioso di sapere perché è chiamata la "città che muore" ti suggerisco di leggere questo mio post, una breve guida di viaggio su cosa vedere a Bagnoregio.

Cosa vedere a Bagnoregio in un giorno
Ma torniamo in Umbria e varchiamo le mura che circondano Narni e che, ancora più che solide, hanno resistito ai secoli. Meglio parcheggiare più in basso, e salire a piedi verso il centro storico. Al borgo si accede attraversando la Porta Ternanadetta anche Porta delle Arvolte, un grande arco d'ingresso sostenuto lateralmente da due torri merlate. Sembra quasi di poter vedere gli arceri a difesa della città!

La struttura del borgo è davvero affascinante per il suo aspetto così radicalmente medievale. Le mura circondano un cortile centrale, squadrato e il resto del borgo è ricco di piccole vie e piazze, archi, ciottoli e pietra dappertutto, anche sui tetti.

Cosa vedere nel comune di Narni


Perdersi nei vicoletti del borgo antico di Narni è meraviglioso, ti senti proprio proiettato in un'altra epoca, sensazione avvalorata quando ti ritrovia in una delle numerose rivisitazioni storiche con balli, canti e mercatini. Da non perdere visitando Narni a piedi:
  • La Concattedrale di San Giovenale, i cui festeggiamenti per la festa patronale durano due settimane (!) complete di gara medievale della Corsa all'Anello di cui ti parlerò più avanti in questa mia piccola guida viaggio su Narni.
  • Via del Campanile, una piccola vi ache unisce il DUomo a via Garibaldi, la più tipica cartolina rappresentativa della città.
  • Palazzo dei Priori, che solitamente ospita mostre o eventi
  • Palazzo Comunale
  • La Narni Sotterranea un interessante percorso che ti consiglio di fare, troverai tutti i segreti della Santa Inquisizione.

Di questo percorso delle cose da vedere nel centro storico del Comune di Narni trovi il mio percorso qui:

Cosa vedere nel centro storico del Comune di Narni

panorama di Narni borgo Umbria

La Corsa all'Anello di Narni

Qui in questo piccolo borgo senza tempo sono ancora molto vive anche le feste tradizionali, fra cui la Corsa all'Anello di Narni che si tiene fin dal XIV secolo durante la festa in onore di Santo Giovenale, il santo patrono della città.
Canti, balli e giochi equestri che coinvolgono tutti i cittadini in quasi due settimane di festa e rievocazioni storiche riempirono la Piazza dei Priori, la piazza come abbiamo detto più grande e caratteristica del centro storico di Narni. In particolare la Corsa all'Anello è una gara a cavallo per cui tutti i partecipanti devono cavalcare e cercare di infilare in corsa un anello appeso, che costituisce il bersaglio. Ci vuole davvero grande mira e abilità!
La festa di Santo Giovenale e la Corsa all'Anello di Narni si tengono ogni anno dall'ultima settimana di Aprile alla seconda di Maggio con cibo, mercati, musica e concerti in pieno stile di festa medievale rendono ancora più caratteristica Piazza dei Priori, un evento da non perdere nel tuo viaggio in Umbria!

Cosa vedere nei dintorni di Narni

L'Umbria è davvero una bella regione ricca di piccole perle, borghi caratteristici dell'Italia medievale che personalmente mi affascinano. Puoi prendere ad esempio questo percorso e personalizzarlo secondo le tue preferenze grazie a YAMGU Guida Viaggi.

Scarica l'app gratuita YAMGU guida viaggi, per personalizzare il tuo viaggio metti e togli quello che vuoi vedere e portala con te per sapere sempre cosa fare e farlo nel momento migliore per te!

Scarica Yamgu Guida Viaggi per iPhone e iPad su Apple Store
Scarica Yamgu Guida Viaggi per Android su Google Play

L'app ti aiuta anche a muoverti nei dintorni! Ecco cosa ti consiglio nei dintorni di Narni.


Le Mole di Narni: il lago delle Cronache di Narnia

Se sei rimasto anche tu affascinato dallo splendido specchio verde, quel meraviglioso lago che compare nelle Cronache di Narnia, ebbene sappi che esiste davvero e che si trova nel Parco fluviale delle Gole del Nera, il corso d'acqua che attraversa la zona. Più precisamente questo lago si chiama "Le Mole" e si trova a Stifone, una frazione di Narni dove i minerali concentrati nell'acqua le danno questo fantastico colore fra il turchese e lo smeraldo. Attenzione però! Se pensate di fare il bagno qui può essere pericoloso, la possibilità di balneazione è controversa e dibattuta anche se in molti lo fanno. Il bagno forse no ma le foto sono assicurate!
Qui all'epoca dei romani la zona del lago era in piena attività dato che era la base per il cantiere navale. Vedrai un posto incredibile e fuori dal tempo dove i resti del cantiere navale romano sono sommersi dalla vegetazione. Un vero peccato che questo prezioso bene archeologico non venga recuperato e protetto!

Visitare lo Speco di San Francesco

Lo Speco di San Francesco è uno dei luoghi di principale culto per i francescani. Si tratta di una piccola spaccatura nella roccia dove San Francesco d'Assisi si recava in preghiera, zona isolata adatta all'eremitaggio, circondata dal verde e dal silenzio. Un luogo davvero mistico dove chiunque, anche i non credenti, restano senza parole, avvolti dalla natura predominante e dalla ricchezza del paesaggio.
All'interno ci sono alcuni ex voto, piccoli regali in cambio di una intercessione del santo. Qui San Francesco operò dei miracoli rappresentati per essere ricordati negli affreschi dell'oratorio annesso alla fenditura. Recentemente però, per motivi di sicurezza e di crolli della montagna, non è possibile addentrarsi nella grotta. Si tratta comunque di un luogo molto diverso dalla Basilica di San Francesco ad Assisi dove la bellezza è concentrata nell'aspetto artistico più che mistico.

lo speco di san francesco d'Assisi vicino Narni

Visitare la Rocca Albornoz

Rocca Albornoz, recentemente restaurata, è una rocca fortilizia costruita circa nel 1300. La pianta è quadrata, circondata da un doppio giro di mura e torri. Qui si sono combattute molte battaglie di conquista ma la rocca ha resistito agli assalti. Oggi ospita numerose mostre ed eventi, anche diversi laboratori per bambini quindi è uno dei luoghi di Narni da vedere se viaggi con bambini. Vuoi mettere l'emozione di immaginare battaglie e gare, dame e danze in un luogo che possono altrimenti solo vedere nei libri di storia o di fiabe?
In effetti nei giorni degli eventi la Rocca Albornoz si trasforma proprio in questo, una grande ricostruzione di un castello medievale ricco di vita, giullari, dame e attività. Da non perdere!

la rocca Albornoziana di Narni e le rievocazioni storiche della Corsa all'Anello

Il Ponte di Narni di Corot

Da non perdere nei dintorni il Ponte di Narni, ovvero il Ponte di Augusto che si trova a Narni Scalo, una zona splendida per una passeggiata in famiglia nel weekend alla scoperta dell'Umbria. In origine il Ponte di Augusto aveva quatrro archi ma oggi ne rimane solo uno. Non si direbbe, data l'ampia presenza di archi romani fra Lazio e Umbria, testimonianza dell'attività romana, eppure questo ponte è così famoso da essere spesso citato nei cruciverba. Infatti il grande pittore Jean Baptiste Camille Corot, in tour per l'Italia nell'Ottocento, passando di qui lo dipinse. Per questo la risposta alla domanda "Dipinse il ponte di Narni" nei cruciverba è Corot. Il famoso dipinto di Corot si trova oggi nientemeno che esposto al Louvre di Parigi!

Come arrivare a Narni

Il Comune di Narni si trova a pochi chilometri da Terni. 

Come arrivare in auto:

Per arrivare a Narni in auto prendere la A1 uscita Orte, adesso puntare direzione Terni sulla E45 e prendere l'uscita Narni. Ad esempio per arrivare a Narni da Roma la distanza è di 90 km, ci vuole circa un'ora, e può essere una bella occasione per una gita del weekend nei dintorni di Roma. 

Come arrivare in treno:

Arrivare in treno è molto facile, la stazione ferroviaria è ben servita, basta prendere la linea Roma-Ancona o Roma-Perugia e scendere a Stazione Narni-Amelia.



Photo:

Di trolvag, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=60615065

Di MaurTRIMAS - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44728396


Questo articolo è stato scritto per l' 86% dall'Intelligenza Artificiale YAMGU.


Ester Liquori

Categorie: umbria   narni