Castello estense di Ferrara: uno dei più bei castelli d'Italia



Il Castello di Ferrara è uno dei più bei castelli d'Italia, anche perché perfettamente mantenuto nel tempo. Se stai organizzando una vacanza in Emilia Romagna e ti chiedi cosa vedere a Ferrara il Castello Estense è sicuramente una di queste.

castello estense di ferrara

Se non sai da dove iniziare ecco per te le 10 cose da vedere a Ferrara:

10 cose da vedere a Ferrara secondo YAMGU Guida Viaggi

Non dimenticare di scaricare l'app gratuita di YAMGU Guida Viaggi! Ti aiuterà a muoverti e a rimanere sempre aggiornato su cosa vedere e cosa fare a Ferrara.

YAMGU Guida Viaggi per Android
YAMGU Guida Viaggi per Ios

Gli Estensi a quel tempo avevano infatti portato la gente sull'orlo della disperazione. Il popolo era affamato e pronto a tutto e gli Estensi pensarono bene di premunirsi: avevano paura del proprio popolo. Commissionarono la costruzione di un apparato difensivo all'architetto Bartolino. Data la somma urgenza il Castello estense di Ferrara fu progettato inglobando un’antica struttura preesistente e risalente al Duecento. Questo permise di risparmiare molto tempo per cui il Castello fu costruito in soli due anni e caratterizzato da tre torrioni angolari a pianta quadrata: la Torre Marchesana, Torre San Paolo e Torre Santa Caterina.

A post shared by Alessia (@alessia200977) on

Strano pensare che l'edificio più amato dai ferraresi sia stato in realtà costruito per tenerli lontani con tanto di fossato!

Passeggiando per il Castello estense sono stata letteralmente rapita dal fossato, anche questo perfettamente attivo, pieno d'acqua e di carpe, il sistema di ponti levatoi, i ciottoli di fiume...davvero un posto magico e molto ampio! Moltissime sale da visitare, ricche di storie e aneddoti per un bel percorso museale.

 

La Torre dei Leoni e la sfortunata storia d'amore di Parisina

Il Castello estense conserva una triste storia d’amore. Niccolò III d'Este, donnaiolo con numerose amanti, aveva diversi figli illegittimi fra cui Ugo Malatesta. Rimasto solo Niccolò sposa per interesse Parisina Malatesta a soli 15 anni. A quel tempo Ugo aveva 14 anni e viveva sotto lo stesso tetto del padre. Fra i due giovanissimi non correva buon sangue, infatti Ugo accusava Parisina di aver tolto il padre Niccolò a sua madre. L'accusa era ovviamente infondata, Parisina non aveva certo potuto scegliere! Così in un viaggio che i due giovani fecero insieme per volere di Niccolò che voleva riconciliare la moglie e il figlio i due giovani si innamorarono. La storia non era nuova per Parisina se pensiamo che era la discendente di quel Giovanni Malatesta detto Gianciotto che aveva fatto uccidere il fratello Paolo e la moglie Francesca. Già, proprio loro! Paolo e Francesca del V Canto dell'Inferno di Dante di cui ho parlato nell'articolo su Gradara, il borgo dove abitava Francesca e dove i due amanti furono assassinati.

Se non conosci Gradara e la storia di Paolo e Francesca, oltre che una lettura a Dante ti consiglio di leggere qui:

Cosa vedere a Gradara il borgo di Paolo e Francesca


Per farla breve però Niccolò scoprì i due amanti e li fece rinchiudere nelle torri: Parisina nella oggi denominata Torre della Marchesa, Ugo nella Torre dei Leoni. Qui, nella Torre dei Leoni avvenne la tragica fine di Ugo e Parisina, i due furono decapitati.

A post shared by Poggi Patrizia (@xpottyx) on

Se vai a Ferrara a visitare il Castello Estense non dimenticare di salire sulla Torre dei Leoni! Si sale a piedi, ci sono numerose scale piuttosto ripide ma la vista vale fatica! Tutta Ferrara sarà ai tuoi piedi e potrai immaginarti come il signore del Castello che domina la città.

Castello Estense: interni

Dopo molti anni di difficoltà nel tentativo di restituire il Castello al pubblico finalmente nel 1999 è stata avviata una grande campagna di restauro, durata in varie fasi fino al 2006.

Il percorso museale del Castello estense è stato pensato per essere un percorso narrativo. Al restauro e alla creazione di questo percorso, dalle cucine, alla torre dei leoni, dalle prigioni, saloni e giardini, ha contribuito l'architetto Gae Aulenti proponendo fra le altre cose l'idea veramente brillante di disporre specchi a riflettere i soffitti dei saloni. Questa idea permette oggi di godersi tutti i dettagli dei ricchi soffitti decorati di affreschi nelle innumerevoli sale.

Il terremoto del 2012 ha certamente creato non pochi problemi, danneggiando la Torre dei Leoni che è stata, insieme ad altre parti, nuovamente oggetto di interventi.

Le più belle sale da visitare al Castello di Ferrara (secondo me)

Al piano terra si trovano varie sale espositive ma secondo me le sale più belle si trovano al primo piano. Il Castello potrebbe di per sè sembrare un po' spoglio perché in realtà la bellezza non è nelle suppellettili ma proprio nella struttura del complesso e nelle decorazioni affrescate delle sale.

Al primo piano nella sala chiamata Il Camerino dei Baccanali si trovano in esposizione di svariate opere d’arte e oggetti di valore, ma come dicevo la parte più bella sono gli affreschi, incentrati sulla figura del “bacchino”, Bacco e la mitologia greca a ricordare la formazione umanistica di Alfonso I e Alfonso II, e il tema dell'abbondanza
Bellissima secondo me la Cappella Ducale con gli affreschi dei quattro evangelisti circondati da angioletti mentre le pareti sono ricoperte di marmi di vari colori.

Altrettanto bella la Sala dell'Aurora dove in un tripudio di fiori, frutta e geometrie, nelle quattro volte sono rappresentate le 4 fasi del giorno: l'aurora, il giorno, il tramonto e la notte oltre alla figura del Tempo che tutto muove.

Vengono poi la Sala dei Veleni e la Saletta dei Giochi dove venivano accolti gli ospiti illustri del castello.
Tra le ultime sale del percorso di visita spiccano la Sala degli Stemmi, con tutti gli stemmi familiari estensi, una vera svolta da castello difensivo, di quando Niccolò II lo fece costruire per difendersi dai cittadini infuriati, a castello governativo assumendo l'aspetto di oggi.

Ferrara: capodanno e l'incendio del castello

Una famosa e strana tradizione vuole che il Castello Estense di Ferrara venga incendiato il giorno di Capodanno. Allo scoccare della mezzanotte luci e fuochi d'artificio "incendiano" il Castello creando uno spettacolo davvero emozionante! Ti sei mai trovato a vedere le luci muoversi e scoppiare a ritmo del sottofondo musicale? Se hai mai visto uno degli spettacoli di musica e acqua delle fontane danzanti alla Venaria Reale di Torino o la Fontana Magica di Montjuïc Barcellona, immagina quanto ancora più emozionante è coinvolgente è uno spettacolo dove a danzare a suon di musica sono i fuochi d'artificio! Questa usanza è così famosa e spettacolare che spesso l'Incendio del Castello di Ferrara è una delle prime immagini dei servizi televisivi sul Capodanno.


sources:
https://www.ilturista.info/ugc/info/da_visitare/1111-Castello_Estense_visitare_la_grande_fortezza_in_centro_a_Ferrara/
http://www.luoghimisteriosi.it/emilia_ferraracastello.html
https://www.informagiovani-italia.com/castello_estense_ferrara.htm

Cover Photo:

Di Nicola Bisi (Opera propria) [CC BY-SA 3.0], attraverso Wikimedia Commons


Questo articolo è stato scritto per il 50% dall'Intelligenza Artificiale YAMGU.
Ester Liquori

Categorie: emilia-romagna   ferrara