Grotte di Toirano



Un’esperienza fuori dall’ordinario? Mai sentito parlare delle Grotte di Toirano? Queste splendide grotte trovano in provincia di Savona, un luogo assolutamente da non perdere, ideale per una giornata diversa.

Pochi sanno che ogni momento è buono per visitare le grotte dato che di solito la temperatura all'interno è mantenuta costante in modo naturale. Ideali quindi d'inverno, se fa troppo freddo, e d'estate per rinfrescarsi un po'.

Ecco dunque come nasce questa breve guida turistica alla scoperta delle Grotte di Toirano, proprio vicine a Borghetto Santo Spirito e Alassio, ideali per una passeggiata dpo una mattinata trascorsa al mare in Liguria, fra laghi sotterranei, salotti e merletti di origine così antica da avere immortalato l'acqua in solide formazioni calcaree.

Le Grotte di Toirano nella Riviera di Ponente della Liguria

Informazioni pratiche sulle Grotte di Toirano

Il sito ufficiale riporta tutto quello che è importante sapere per info e prezzi per le Grotte di Toirano.

http://www.toiranogrotte.it/

Il percorso è abbastanza facile, la visita guidata dura circa 70 minuti di camminata in un ambiente a 16° (ve l'avevo detto che le Grotte di Toirano sono ideali da visitare in ogni stagione, no?). Meglio indossare una giacchetta impermeabile perché alle volte (ovviamente!) delle gocce vengono giù dalle volte umide che così bene hanno plasmato goccia a goccia sculture calcaree uniche.

Quindi, ottima anche per i bambini, quindi è una gita adatta a tutta la famiglia.

Se viaggiate in famiglia vi consiglio di approfondire l'argomento su come vistare le Grotte di Toirano con Bambini sul post dedicato all'argomento e scritto dalla travel blogger Milena Marchioni sul suo blog "Bimbi e Viaggi". Trovate il post a questo link: 

Le Grotte di Toirano (Savona): quando l'acqua diventa scultrice

Fate attenzione al terreno che spesso è bagnato e scivoloso, attrezzatevi portando scarpe adatte! Meglio mettere scarpe comode e che abbiano un po' di "grip", di presa, sul terreno sdrucciolevole.

Il biglietto per la visita alle Grotte di Toirano garantisce l'accesso ad altri musei nei dintorni, in convenzione fra loro, e può essere acquistato con sconti dedicati ai possessori di varie carte fedeltà piuttosto comuni.

Per la lista completa, sempre sul sito ufficiale, tutte le info.

http://www.toiranogrotte.it/it/offerte

 

Grotte di Toirano: un rifugio per gli Orsi

Le Grotte di Toirano sono state, millenni e millenni fa (si parla di oltre 15.000 anni fa!) la casa dell'Orso Spelaeus (ovvero l'orso da grotta) che si è poi estinto durante l'ultima glaciazione. Il percorso delle Grotte di Toirano comincia con la famosa Grotta della Bàsura, qui  avrete l’occasione di trovarvi faccia a faccia, ehm...faccia a muso...no, in effetti, faccia a scheletro con un orso millenario, di cui ai giorni nostri, per l'appunto, è arrivato integro lo scheletro di un orso.

A guardar bene, e le guide in questo sono molto brave, si trovano altre tracce della presenza in passato dell'orso delle caverne in questi antri bui. Graffi, impronte, ossa. Segni indelebili e immortali, condivisi con segni di uomini preistorici qui vissuti oltre 12.000 anni fa.

Di sicuro altre tracce dell'orso e dell'uomo le troverete nelle sale successive: il Corridoio delle Impronte e il Cimitero degli Orsi, dove si trovano resti di oltre 25.000 anni fa. Qui sotto tutto doveva essere buio e nero, molto diverso da come ora si presentano le grotte, illuminate e curate per rendere piacevole l'ambiente per voglia visitarle e ammirarne lo splendore!

La sala più bella fra le 4 grotte principali (Grotta della Bàsura, Grotta del Colombo, Grotta Santa Lucia Inferiore e Superiore) è il cosiddetto Salotto, nella Grotta della Bàsura, una magnificenza di merletti calcarei il cui colore varia a seconda delle più alte concentrazioni di minerali sull'una o sull'altra.

Miti e leggende fra le sale delle Grotte di Toirano

Il percorso attraverso le 4 grotte che costituiscono le Grotte di Toirano è tutto interessante ma in particolare ti consigliamo:

La Sala del Laghetto, un'altra delle sale della Grotta della Bàsura. Qui, nelle acque di questo laghetto sotterraneo, vive un pallido crostaceo, piccolissimo, meno di mezzo centimetro, senza occhi. È il Niphargus che vive tipicamente proprio nelle grotte. Difficile vederlo, se ci riuscirete sarete ben fortunati!

L'Antro di Cibele, nell parte conclusiva della Grotta della Bàsura, sala dedicata alla dea della fecondità perché stalattiti e stalagmiti sono di forma morbida, arrotondata, come, se ne avete presente una, le antiche statuette della fertilità appunto. Ma a cosa si deve questa rara formazione? AL fatto che probabilmente sono riuscite a formarsi sott'acqua! Davvero particolari e da non perdere.

Qual è la sala più brillante? La Sala dei Cristalli ovviamente! La Sala dei Cristalli si trova all’interno della Grotta Inferiore di Santa Lucia ed è così chiamata perché le formazioni calcaree qui sono ricche di calcite e aragonite, il che ha creato cristalli bianchissimi o brillantissimi che sembrano appunto belli e delicati, luminosi come i cristalli di ghiaccio.

Dove trovare una colonna stalagmitica alta più di 8 metri? Nella sala più grande di tutte, ovvero il cosiddetto Pantheon, nella Grotta Inferiore di Santa Lucia. 

La Sala dei livelli o dei Capitelli in passato era sicuramente pieno d'acqua e possiamo dedurlo dal fatto che qui si trovano varie piattaforme calcaree in corrispondenza del livello dell’acqua.

L'ultima sala è il Tanone, un ambiente molto grande ma privo di accumuli calcarei. Oggi viene utilizzato per ospitare concerti ed eventi culturali mentre in fungeva da rifugio antiaereo per la popolazione di Toirano.

 

La Liguria e la Riviera di Ponente

Usciti dalle Grotte, vi troverete davanti il Santuario dedicato a Santa Lucia e potrete scorgere la città di Toirano. Se vi rimane del tempo a disposizione, approfittatene per fare un bel giretto in centro!

Le Grotte di Toirano sono davvero vicinissime alle principali mete turistiche liguri della Riviera di Ponente.

Il borgo più vicino è senza dubbio Borghetto Santo Spirito, seguono Loano e Pietra Ligure, tutte cittadine ricche di eventi, soprattutto nel periodo estivo.

In direzione Pietra Ligure vi consigliamo di arrivare fino a Borgio Verezzi, un fra i Borghi più belli d'Italia.

Potreste approfittarne per visitare Alassio, il suo "Budello" e il famoso "Muretto di Alassio" oltre che approfittarne per una pausa golosa a base dei famosi "Baci di Alassio"

Cosa vedere ad Alassio

 

Come arrivare alle Grotte di Toirano

Potete raggiungere le Grotte di Toirano in auto. Da Savona potete prendere la SP1 o la SP15 e poi la SP490, mentre da Genova percorrete la A10. Se invece provenite da Torino vi consiglio di prendere A6.

 

http://www.toiranogrotte.it/

https://www.bimbieviaggi.it/2013/05/26/le-grotte-di-toirano-savona-quando-lacqua-diventa-scultrice/

Photo By Rinina25 / Twice25 - Self-photographed, CC BY 2.5, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6677354

 


Arianna Durazzi

Categorie: liguria   savona