Rivara
7 0 °

Rivara è un paese molto antico, ed il primo documento in cui esso viene citato è un diploma dell'Imperatore Enrico del 1014 che lista i possedimenti dell'Abbazia di Fruttuaria che arrivavano fino a Rivara.

Durante il Tuchinaggio (periodo caratterizzato da sollevazioni popolari a cavallo della fine del trecento) a Rivara in modo civile si venne a patti con i Signori e si appianarono pacificamente le controversie avendo come sommo arbitro il Marchese Teodoro di Monferrato in persona.

Alla morte dell'ultimo dei Conti Valperga di Rivara, Ignazio Domenico, già governatore della Regia Accademia dei Nobili, caduto nell'ottobre 1796 durante l'invasione francese guidata da Napoleone, la proprietà dei due castelli passa al Patrimonio Regio.

Nella seconda metà dell'800 diviene luogo d'incontro dei pittori della Scuola di Rivara.

TOP DA VEDERE