Centro storico: Torino Barocca (Torino)

Il centro storico di Torino è facilmente percorribile a piedi. Visitare la città vuol dire anche ammirare le eleganti residenze reali e i numerosi edifici storici barocchi. Basta alzare lo sguardo passeggiando per vie storiche o fermarsi nelle piazze per respirarne la bellezza. Il percorso della Torino Barocca ha una durata diversa, uno o due giorni, a seconda che si decida di visitare tutti i musei al loro interno o se si preferisce semplicemente ammirare le loro caratteristiche dall'esterno.

 

Piazza San Carlo: il salotto di Torino

Piazza San Carlo è il salotto della città. Camminando troverete le chiese gemelle, Santa Cristina e San Carlo, che ne delimitano uno dei lati. Al centro della piazza si trova il Caval ëd Bronz (Cavallo di bronzo in italiano), nome piemontese con cui ci si riferisce al monumento equestre ad Emanuele Filiberto, opera di Carlo Marochetti, e datato 1838. Tutt'intorno nei lati porticati si trovano famosi caffé storici, deliziose pasticcerie e negozi eleganti. Rallentate e osservate ammirando gli spazi intorno a voi. Se non sapete ancora cosa vedere a Torino, ma volete respirare l'atmosfera della città, questo è il posto che fa per voi.

 

Via dell'Accademia e Palazzo Carignano

Percorrendo Via Maria Vittoria si procede invece verso alcuni fra i più famosi musei di Torino ospitati in palazzi barocchi. Si tratta del Museo Egizio ospitato nell'edificio dell'Accademia delle Scienze. Prima di arrivare al Museo Egizio fate una piccola sosta davanti al Museo del MIAAO (nome curioso vero?). Qui se guarderete in alto vedrete una palla di cannone infissa nel muro, un ricordo dell'assedio francese del 1706.

Da via dell'Accademia si arriva quindi a Piazza Carignano, altra sede di locali storici e dove si trova Palazzo Carignano, uno degli edifici barocchi più importanti di Torino. Entrate, attraversate il cortile e vi troverete...al Museo del Risorgimento. L'edificio è lo stesso ma lo sile della facciata su Piazza Carlo Alberto è completamente diverso. Questo lato era in origine l'ingresso posteriore mentre oggi è l'ingresso principale del Museo, il museo di storia nazionale più grande d'Italia. L'edificio fa parte delle residenze sabude patrimonio dell'UNESCO dal 1997.

 

Piazza Carlo Alberto e Galleria Subalpina

L'area di Piazza Carlo Alberto costituiva in origine i giardini di Palazzo Carignano. Gli spazi intorno al monumento a "Carlo Alberto e le armi italiane" sono oggi luogo di sosta e di osservazione del passeggio. Sedetevi qualche minuto a osservare la maestosità del Museo del Risorgimento da un lato e della Biblioteca Nazionale dall'altro. All'angolo fra via Carlo Alberto e la piazza abitò addirittura per un breve periodo il filosofo Nietzsche (Nietzsche a Torino? Ebbene sì). Date uno sguardo anche alla Galleria Subalpina scenario di caffé storici e letterari che hanno visto nei secoli personaggi famosi sedersi ai loro tavoli per sorseggiare una cioccolata o un bicerin.

 

Palazzo Reale Torino e Il Regio

Cosa vedere a Torino? Un tour della città non è completo senza una visita a Palazzo Reale, la prima e più importante tra le residenze sabaude in Piemonte, nel cuore della città. La grande cancellata con le statue di Castore e Polluce, chiude la piazza del Palazzo. Particolare la decorazione a Testa di Medusa, realizzata forse con l'intento di pietrificare i nemici.

Facendo il giro di Piazza Castello, ammirando la Chiesa di San Lorenzo, e Palazzo Madama, è altrettanto interessante da vedere il Teatro Regio, anch'esso inserito nelle residenze sabaude patrimonio dell'UNESCO. La cancellata bronzea “Odissea musicale” dello scultore Umberto Mastroianni è un ingresso moderno che sposa l'edificio barocco. Sono tanti gli eventi a Torino che passano dal Regio. Opere, concerti e balletti per serate davvero speciali promossi dal comune.

Da Piazza Castello si dipanano le principali vie del centro storico: via Po, via Roma, via Garibaldi e via Pietro Micca. E' ora dello shopping!