San Gimignano in due giorni (San Gimignano)

La chiamano la New York del Medioevo grazie alle sue 13 torri che spiccano in alto verso il cielo su di un colle che domina la Val D’Elsa.

Le torri di San Gimignano appaiono all’improvviso, oltre la chioma degli ulivi e dei cipressi, all’uscita di uno dei tornanti che da Poggibonsi sale 324 metri sul livello del mare, rendendo questo panorama unico e indimenticabile. 
Questo piccolo gioiello di architettura, storia e gastronomia, nel cuore della Toscana, oggi attira milioni di turisti ed ha una particolarità!

Sì, perché questa cittadina è rimasta praticamente identica alla San Gimignano medievale: nel 1282 venne promulgata una legge che impediva di abbattere le vecchie case se non per costruirne di più belle, e fu così che ogni famiglia benestante decise di abbellire le proprie con una torre. 

Purtroppo delle 72 torri che caratterizzavano all’epoca lo skyline di questo luogo davvero particolare, oggi ne restano soltanto 13. 
Nel 1300 le lotte politiche interne e la peste decimarono la popolazione, portando questo ricco paese, patria dello zafferano e della Vernaccia, il vino preferito di Dante e Boccaccio, alla decadenza e all’abbandono.
Un borgo che appare quindi come cristallizzato agli anni del suo massimo splendore!
E allora non aspettare e parti alla scoperta di questa meraviglia italiana con la nostra breve guida viaggi a San Gimignano!

 

COSA VISITARE A SAN GIMIGNANO

Arrivando dalle colline toscane troverai veramente emozionante l’effetto che ti provocherà la vista di questa cittadina: le sue torri, le case in pietra e la sua maestosità.

Ecco qualche consiglio su cosa visitare a San Gimignano, nella splendida regione Toscana.


PIAZZA DELLA CISTERNA 

Visitare San Gimignano e non attraversare questa piazza è impossibile!

È il punto più in alto del paese e prende il nome dal pozzo ottagonale che si trova nel centro: una cisterna che fu costruita per volontà del Podestà Guccio dei Malavolti ..e infatti se la osserverai bene potrai notare il suo stemma scolpito sulla pietra.

Questa piazza era il cuore commerciale del paese e guardando verso via Castello si susseguono Palazzo Tortoli, con le sue quattro eleganti bifore trecentesche, la torre dei Pucci, l’Albergo della Cisterna, il palazzo Ridolfi, le torri e le case dei Becci e Cugnanesi, il Palazzo Pellari e il Palazzo Ardinghelli con le due torri. 

Dall’altro lato della piazza c’è la Torre del Diavolo, chiamata così perchè si racconta che il proprietaro, tornato da un lungo viaggio, la trovò più alta.

Chi aveva potuto farlo in sua assenza se non il diavolo in persona?
Per la sosta in piazza non perderti un gelato dalla Gelateria Dondoli, conosciuta e pluripremiata in tutto il mondo.


PIAZZA DEL DUOMO 

Vicino a Piazza della Cisterna si trova invece il fulcro della vita politica e religiosa della cittadina medievale. 

All’incrocio tra l’asse nord – sud della Via Francigena e l’asse est – ovest dell’antica strada Pisa –Siena questa piazza dalla forma ottagonale deve il suo nome alla Colleggiata di Santa Maria Assunta, il duomo di San Gimignano.

Il Palazzo Comunale, o Palazzo del Podestà, si trova sulla sinistra della piazza, tra la Torre Grossa e la Loggia del Comune.
Quest’ultima ospitava le autorità del governo durante le cerimonie pubbliche e fu costruita espropriando le case alla famiglia degli Ardinghelli, capo-fazione dei Ghibellini.

 

IL DUOMO E LA CAPPELLA DI SANTA FINA 

La collegiata di Santa Maria Assunta, conosciuto come il Duomo di San Gimignano, è composto da tre navate e conserva sulle pareti alcuni capolavori.

Nella parte superiore della controfacciata c’è il Martirio di San Sebastiano di Benozzo Gozzoli mentre nella parte centrale lo straordinario Giudizio Universale di Taddeo di Bartolo.

Il transetto nasconde altri due tesori: il Crocifisso ligneo policromo del 1200 e la Cappella di Santa Fina.
In quest’ultima gli affreschi del Ghirlandaio ci raccontano la vita difficile di questa donna: dopo la morte della madre decise di vivere fino alla morte pregando distesa sopra una tavola di Legno.
Questa scena si trova sulla parete destra, e ritrae la santa distesa, con al fianco le due nutrici e San Gregorio in cielo che le annuncia il proprio martirio: a questo fa riferimento il topolino nascosto sotto la panca: Santa Fina morì mangiata dai topi.


IL MUSEO CIVICO DI SAN GIMIGNANO 

La bellezza del cortile interno del Palazzo del Popolo, sede del Museo Civico, sembra voler anticipare ciò che potrai scoprire all’interno. 
Dalla scalinata si accede alla Sala di Dante, nominata così in onore del poeta che soggiornò a San Gimignano nel 1300 per aiutare la causa di una grande lega guelfa. 

Superata la sala delle Adunanze Segrete, da cui parte la scala per la Torre Grossa dalla quale potrai avere una vista panoramica sui tetti della città, arriverai alla Pinacoteca con opere di Pinturicchio, Benozzo Gozzoli, Filippino Lippi.


IL MUSEO DELLA TORTURA 

Finire in prigione nel medioevo non doveva essere una passeggiata!

Soprattutto perché i modi per torturare i prigionieri erano veramente tanti e ..davvero particolari!

Nei due piccoli musei della tortura potrai scoprirli e fare un salto in un passato decisamente macabro: il primo si trova appena entrati in paese, un percorso su tre piani con strumenti e attrezzi originali, foto e qualche manichino squartato per rendere l’atmosfera ancora più credibile! 

L’altra parte del museo, che ha come tema la pena di morte, si trova invece a qualche centinaio di metri.

Se ti piace il genere o sei semplicemente curioso (ma di stomaco forte) questo museo è davvero fra le cose più particolari da vedere a San Gimignano.

 

COME ARRIVARE A SAN GIMIGNANO

Arrivando da Siena prendi la strada statale 674/Tangenziale Ovest di Siena in direzione di SR68 a Poggibonsi. Prendi l'uscita Colle Val d'Elsa Nord da Raccordo Autostradale Firenze – Siena e percorri la SP44 e SP1 in direzione San Gimignano.

Arrivando invece da Pisa prendi la superstrada Firenze Pisa Livorno, SGC Firenze - Pisa - Livorno, SP11, SP64 e SP69 in direzione San Gimignano


 

SITOGRAFIA
https://it.wikipedia.org/wiki/San_Gimignano
https://it.wikipedia.org/wiki/Piazza_del_Duomo_(San_Gimignano)
https://www.10cose.it/san-gimignano/cosa-vedere-san-gimignano
https://www.informagiovani-italia.com/sangimignano.htm