Cosa vedere a Genova: centro storico di Genova e Palazzi dei Rolli (Genova)

Fra le cose da vedere a Genova di solito ci si ricorda dell'Acquario di Genova e delle attrazioni turistiche da vedere nei dintorni del Porto. Quasi sicuramente sei già stato in questa città e sono le prime cose che avrai visto magari assaggiando focaccia e pasta al pesto.

Cosa si può vedere oltre all'Acquario facendo una passeggiata a piedi verso il centro storico di Genova? Oggi ti mostro un percorso nella bellezza dei Palazzi dei Rolli, palazzi storici di grande bellezza e interesse, storico e artistico.

I Palazzi dei Rolli nel centro storico di Genova: patrimonio UNESCO

La maggior parte dei Palazzi dei Rolli si trova in una delle vie del centro storico più antiche di Genova, Via Garibaldi. Non ti sarà difficile individuare i vari edifici perché si trovano quasi tutti su questa lunga via e dovrai solamente “balzare” da un numero civico all’altro. Insomma non c’è pericolo che tu ti perda: sempre dritto! Alza lo sguardo e fai attenzione ai particolari! Le facciate dei Palazzi dei Rolli sono ricchissime di dettagli che testimoniano l'importanza che questi edifici storici, nominati patrimonio dell'UNESCO, hanno avuto nella storia della città.

Il primo Palazzo dei Rolli è Palazzo Pantaleo Spinola detto anche Palazzo Gambaro. Lo trovi al numero civico 2. Attualmente è la sede di una banca e quindi non ti sarà permesso fare accesso al suo interno. Fermati però ad ammirare l'entrata e la facciata esterna con i suoi colori e le scelte stilistiche.

Il percorso alla scoperta del centro storico di Genova si vive meglio a piedi, così potrai cogliere al meglio tutti i dettagli che insiem contribuiscono alla bellezza di questo itinerario.

Al numero civico 4 troviamo Palazzo Tobia Pallavicino. Oggi è la sede della Camera del Commercio di Genova. Potrai notare una serie di interessanti affreschi sulle facciate dell'edificio. 

Ora attraversa la strada e prosegui il tuo cammino dalla parte dei numeri dispari. Al numero civico 3 potrai ammirare il Palazzo Lercari Parodi. Non si conosce il nome del progettista, ma ti sarà impossibile non notarlo perché si differenzia dagli edifici della Strada Nuova. 

Al numero successivo, ossia il 5, c’è Palazzo Angelo Giovanni Spinola o Palazzo Doria. Non potrai avventurarti al suo interno perché è la sede di molti uffici, ma puoi osservare la facciata e l'entrata. Anche questo edificio fa parte del patrimonio dell'UNESCO e puoi vedere dall'esterno gli affreschi dei Fratelli Calvi.

Continua il tuo percorso alla scoperta dei Rolli di Genova con il numero civico 7 e troverai Palazzo Nicolosio Lomellino o anche denominato Palazzo Podestà. Fu costruito per volere di Nicolosio Lomellino, esponente di una famiglia in piena ascesa economica e politica. In tutto l'edificio si possono notare affreschi e particolari degni di essere fotografati. Cosa aspetti?

Se ti piacciono i colori gli ultimi due palazzi fanno a caso tuo. Al numero civico 11 puoi osservare Palazzo Bianco. Devi sapere che il nome originale di questo edificio è Palazzo Brignole e nell'estate del 2006 è stato inserito tra i 42 Palazzi dei Rolli di Genova divenuti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. Al suo interno puoi trovare una sezione dei musei di Strada Nuova e ti consigliamo di darci un'occhiata. Entra ed immergiti nella cultura e nella storia. Proseguendo verso il numero civico 18  puoi trovare Palazzo Rosso. Qui è presente una pinacoteca con molti capolavori della pittura europea dal Cinquecento al Settecento, con una grande prevalenza di pittori genovesi, fiamminghi, francesi, spagnoli. 

E dopo questo lungo giro tra storie e palazzi affascinanti ti meriti un buon piatto di trofie al pesto. :-)