10 cose da vedere a Lecce (Lecce)

Vacanze in Salento? Non puoi perdere Lecce, la città del Barocco e della movida. Luogo perfetto per raggiungere le spiagge adriatiche d’Otranto e quelle ioniche di Gallipoli. Ecco cosa vedere a Lecce il cuore del Salento.

Duomo

Il Duomo di Lecce in Piazza Duomo è conosciuto anche come la Cattedrale Metropolitana di Santa Maria Assunta del 1659. La facciata laterale in Piazza Duomo è un sontuoso esempio dello stile rococò, opera dell’architetto Zimbalo. Con il suo campanile, 17° in altezza fra i ventidue principali Campanili d'Europa, il Duomo è una tappa principale per gli appassionati del genere.

Piazza Duomo

Piazza Duomo è il cuore del centro storico leccese. Si trova a due passi da Piazza S. Oronzo e comprende una serie di monumenti come: il Duomo e il suo campanile, i palazzi del Vescovado e del Seminario. Ti consigliamo di vedere la Piazza al calare del sole quando questo stupendo trionfo del barocco salentino, si vivacizza di luci colorate.

Anfiteatro romano

Dal barocco di Piazza Duomo a pochi minuti di distanza, ci troviamo all'Anfiteatro romano di Lecce. Di epoca romana augustea è situato nella centralissima Piazza Sant'Oronzo, il monumento è riemerso grazie agli scavi del 1904, che portarono alla luce solo un terzo dell'intera struttura nascosta nel sottosuolo di Piazza Sant'Oronzo. 

Palazzo del seggio, Il Sedile

Il Palazzo del Seggio del 1592 più conosciuto come "Il Sedile" si trova sempre in Piazza Sant'Oronzo. Caratterizzato per una interessante mescolanza tra il gotico e il rinascimentale, il Sedile, fu utilizzato in passato per eventi istituzionali mentre oggi è destinato a mostre d'arte ed esposizioni.

Castello Carlo V

Il Castello di Carlo V conosciuto con l’appellativo semplice di “Castello di Lecce” si trova ad est del centro cittadino e di Piazza Sant'Oronzo. La Torre di età sveva-angioina è al centro della fortezza Cinquecentesca, da cui si sviluppò tutto l'impianto del castello così come appare oggi. Il castello non ebbe solo funzioni difensive, infatti in passato una delle sale fu adibita a teatro e oggi viene utilizzato come sede dell'Assessorato alla Cultura e centro delle attività culturali. 

Basilica Santa Croce

La basilica di Santa Croce si trova in via Umberto I, ed è la struttura più espressiva del barocco leccese Salentino. La facciata ha un particolare impatto visivo, imperdibile per gli amanti della fotografia. In essa si può notare l'autoritratto di Antonio Zimbalo (architetto) mentre agli estremi le due statue femminili, che simboleggiano “la Fede e la Fortezza”. All’interno, l'altare dedicato a San Francesco da Paola realizzato dallo stesso architetto, viene considerato la massima espressione scultorea del barocco in Terra d'Otranto.

Le porte della città

A pochi passi da Santa Croce è possibile raggiungere Porta Napoli. Edificata nel 1548 in onore di Carlo V, segna l'entrata nel centro storico della città insieme alle altre due porte esistenti. Porta Rudiae si trova in via Adua, è la più interessante e antica delle porte di Lecce ricostruita nel 1703 su una struttura antecedente. Eretta verso l'antica città distrutta di Rudiae, apre l’accesso alla città dal lato orientale.  La terza ed ultima è Porta San Biagio, si trova in prossimità di Piazza d'Italia e apre l'accesso meridionale all'antico nucleo urbano.

Chiesa Sant'Irene

La Chiesa di Sant’Irene del 1639 si trova in via Vittorio Emanuele II. All’interno si trova l'altare di Sant'Andrea Avellino in stile rococò. Se sei curioso e appassionato di reperti religiosi questo monumento è caratterizzato per la custodia di nove busti di santi che racchiudono ognuno le reliquie del religioso raffigurato.

Villa Comunale e giardini pubblici

Dopo un tour immerso tra il ricco barocco leccese nel cuore del Salento, non può di certo mancare una passeggiata rilassante tra i giardini ottocenteschi della Villa comunale. Oggi intitolata a Giuseppe Garibaldi, in precedenza era comunemente denominata “Villa della Lupa”, simbolo della città di Lecce chiamata “Lupiae” dai romani. La Villa è attualmente strutturata come un giardino all’italiana, con un ampi spazzi, aiuole, siepi geometriche e una splendida fontana.

Piazza Sant'Oronzo

Piazza Sant’Oronzo è la Piazza più importane di Lecce, dove pulsa la vita pubblica e notturna delle città. Da essa è possibile passeggiare per molte delle vie del centro storico, vie affollate e luoghi d’incontro di giovani e adulti per eccellenza. Ti consigliamo di spostarti da Piazza Sant’Oronzo in direzione Duomo, dove incontrerai alcuni locali in cui assaggiare la cucina tipica. Mentre nelle vicinanze potrai trovare vinerie, birrerie e la famosa e conosciuta dai leccesi “via storica dei Pub”. Insomma, riservati sempre almeno una notte per vivere l’atmosfera di Lecce by night, ti conquisterà.