Borgo Medievale

Viale Virgilio 107 (Torino)


7 2 °


Ideato da un gruppo di artisti e intellettuali piemontesi coordinati da Alfredo D´Andrade, studioso d'arte, architetto e pittore di origine portoghese, il complesso di edifici, rappresentanti un borgo tardo medievale ai piedi di un castello, viene costruito in occasione dell´Esposizione Generale Italiana che si svolge a Torino nell'aprile del 1884. Originariamente destinato alla demolizione una volta terminata la manifestazione, viene invece acquistato dalla Città di Torino in virtù del notevole successo ottenuto. Il Borgo, situato all'interno del parco del Valentino, riproduce con precisione filologica elementi architettonici, decorativi e di arredo tratti da edifici quattrocenteschi del Piemonte e della Valle d'Aosta ed è connotato dalla presenza di botteghe artigiane che costituiscono esempi dell'arte della lavorazione della ceramica, del legno e del ferro battuto. Le case del villaggio sono poco più che quinte teatrali che fanno da cornice alla Rocca, le cui stanze riproducono rigorosamente gli ambienti, le decorazioni e gli arredi del castello della Manta (sala baronale), del castello di Issogne (antisala, camera da letto, cucine), di Strambino (sala da pranzo) e di Sant'Antonio di Ranverso (affreschi della cappella).  



Ritrova tutti i tuoi punti preferiti organizzati su mappa in base ai tuoi interessi, agli orari, distanze e meteo del giorno!