Museo di Storia Naturale Don Bosco

Viale Enrico Thovez 37 (Torino)


Oggi: Chiuso


Y 2 °


Il Museo di Storia Naturale dedicato a don Bosco è uno dei più antichi musei scientifici di Torino. Infatti è stato da fondato da San Giovanni Bosco, nel 1878, per servire come dotazione scientifica alla Scuola di Valsalice. L'occasione di dare inizio ad un museo scientifico al Valsalice gli fu data dall'offerta della collezione zoologica del canonico Gian Battista Giordano di Rivalta Torinese, da parte della sua erede, contessa Bruno. L'allestimento attuale, continuamente arricchito grazie a donazioni, tra le quali si segnalano quelle delle Missioni Salesiane, si trova al terzo e quarto piano dell'Istituto. Al terzo piano sono esposte apparecchiature di fisica e chimica, e la collezione mineralogico-petrografica, mentre il quarto comprende le esposizioni botaniche, zoologiche, paleontologiche, etnografiche ed archeologiche. L'erbario, di importanza internazionale, comprende 40.000 cartelle con esemplari raccolti da vari sacerdoti: oltre i già citati Tonelli, Gresino e Cimatti, anche don Porta, don Allioni ed altri ancora, su di essi hanno svolto le loro tesi di laurea in scienze naturali don Roberto Bosco nel 1938 e don Danilo Allasia nel 2000. Tra gli animali vi sono preparati tassidermici, altri osteologici (scheletri), altri in alcool o formalina, nonché collezioni di conchiglie e artropodi (specialmente farfalle e altri insetti). Tra i vertebrati vi sono pesci, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi. Vi è anche del materiale archeologico italiano e straniero, in particolare dalle civiltà precolombiane dell'America. La visita si conclude nella sala dei fossili, dove numerosi campioni provenienti da ogni parte del mondo sono presentati nelle loro successioni geologiche, tra questi alcune uova di dinosauri, spettacolari Ammoniti, e i Pesci del Monte Bolca (Verona).



Your saved POIs organized on a map based on your interests, opening hours and weather!