VILLAGGIO NURAGICO-ROMANO NURAGHE MANNU E TOMBA DI S'ENA E THOMES

DEVIAZIONE SP. 26, (Dorgali)


 Il sito archeologico, che è databile al 1500 a.C., è stato scoperto nel 1927, e sorge su un altopiano a 200 m. sul livello del mare, in un punto strategico che permette il controllo di tutto il Golfo di Orosei. Il nuraghe, che è un monotorre di modeste dimensioni, costruito interamente in trachite e basalto, attualmente conserva un'altezza massima di 4,70 m. , con un diametro di circa 12 m.  Ha un ingresso trapezoidale orientato a est, e il corridoio che porta alla camera è anch'esso trapezoidale.. In origine esisteva una scala che ora è crollata. La camera ha una forma ellittica  molto irregolare. L'importanza di questo sito è data soprattutto dal villaggio nuragico, che è uno dei più grandi della Sardegna ed è composto da più di 200 capanne, di diverse forme e dimensioni; esso fu abitato ininterrottamente per un periodo molto lungo, per tutta l'epoca romana fino ad età imperiale inoltrata. Si ipotizza che potesse essere abitato da più di un migliaio di persone.


Your saved POIs organized on a map based on your interests, opening hours and weather!