Fondazione Merz

Via Limone 24 (Torino)


Oggi: Chiuso


B 14 °


Inaugurata nel 2004, a poco più di un anno dalla morte di Mario Merz (1925-2003), nasce per ospitare il fondo di opere del 'padre' dell'arte povera, un patrimonio di grande valore storico, con lo scopo di conservarlo, tutelarlo, renderlo accessibile e comprensibile a un pubblico ampio. La fondazione è un luogo dove ripercorrere la storia di un pittore-scultore, assemblatore-installatore, costruttore esistenziale e concettuale, che esordisce nel 1953 con un linguaggio pittorico espressionista astratto, compiendo una ricerca informale materica e visionaria.

Una casa-tempio per l´artista-filosofo che sceglie la spirale per raccontare il movimento cosmico, il ciclo continuo e rigenerante della natura. La sede della fondazione è l´ex centrale termica officine Lancia che si trova nel quartiere Borgo San Paolo a Torino. L'edificio rappresenta un esempio di archeologia industriale degli anni Trenta del Novecento. Il progetto di ristrutturazione e restauro, sostenuto sia da fondi privati che pubblici (Città di Torino e Regione Piemonte), ha interessato l'intero edificio, ridefinendo gli spazi interni e tenendo conto delle finalità culturali per le quali la fondazione intende operare.  Presieduta e diretta da Beatrice Merz, la Fondazione si avvale della collaborazione di un comitato scientifico composto da Vicente Todolí (direttore della Tate Modern, Londra), Dieter Schwarz (direttore del Kunstmuseum, Winterthur) e Richard Flood (Chief Curator del New Museum of Contemporary Art, New York, USA).



Your saved POIs organized on a map based on your interests, opening hours and weather!