Piazza San Carlo

Piazza San Carlo (Torino)


4 11 °


Piazza San Carlo è una delle più importanti piazze di Torino; può essere definita come il salotto del capoluogo piemontese. Lunga 168 metri e larga 76, la piazza ha una superficie di 12.768 metri quadrati; è inserita all'interno dell'asse viario di Via Roma, che la collega a Piazza Castello e a Piazza Carlo Felice.
Nel corso della storia ha preso i nomi di piazza Reale, piazza d'Armi e poi, nel periodo napoleonico, place Napoléon. Dal 1618, è dedicata a san Carlo Borromeo, come una delle due chiese gemelle, il santo Arcivescovo di Milano che ebbe per la Sindone una particolare devozione. Emanuele Filiberto infatti fece portare il Sacro Lino a Torino nel 1578 per abbreviare il pellegrinaggio che, a piedi, Carlo Borromeo avrebbe dovuto condurlo a Chambéry per venerarlo.
È consueto palcoscenico di diversi avvenimenti storici e sociali, tra cui i comici elettoriali, concerti, manifestazioni, dirette televisive (durante XX Giochi olimpici invernali del 2006, la Tv americana NBC ne fece il palcoscenico dei suoi collegamenti live), vertenze sindacali, festeggiamenti dei trionfi sportivi della società calcistica Juventus.
In questa piazza, in occasione dell'Ostensione della Sindone, la mattina del 2 maggio 2010 il papa Benedetto XVI ha incontrato la cittadinanza di Torino ed ha celebrato la messa; nel pomeriggio, il pontefice ha presieduto l'incontro con i giovani piemontesi, prima di recarsi al Duomo di Torino, per venerare la Santa Sindone, e successivamente alla Piccola Casa della Divina Provvidenza.

I caffè

La vita politica piemontese si è svolta sempre in Piazza San Carlo, o per meglio dire nei suoi famosi caffè, frequentati da Reali, nobili e scrittori. Il più famoso è il Caffè San Carlo, che fu il primo locale in tutta Italia ad avere illuminazione a gas: serviva a valorizzare gli stucchi e le statue che lo arredano. Il Caffè San Carlo visse i suoi anni d'oro quando, tra il 1920 e il 1925, divenne luogo di ritrovo per Mario Gromo, Giacomo Noventa, Giacomo Debenedetti, Filippo Burzio, Francesco Pastonchi.
Altro luogo di particolare importanza è il Caffè Torino, situato sotto i portici barocchi, con i tavoli all'aperto in estate; famosa è anche la caffetteria Neuv Caval'd Brôns, che con un'elegantissima scala in pietra conduce al piano superiore, dove si può ammirare uno splendido panorama.
La Confetteria Stratta, sorta nel 1836, è nota in tutta la penisola per la sua confetteria e dietro la sua austera vetrina rivive la tradizione dolciaria di Torino e del Piemonte.


Source:

Wikipedia



Your saved POIs organized on a map based on your interests, opening hours and weather!