Museo dell’Abbazia di Valvisciolo (Galleria Abate S. White)

Badia, 1 (Sermoneta)


La Galleria Abate Stanislao White rappresenta il nucleo centrale dell’attuale Museo, il cui patrimonio comprende anche i grandi dipinti su tela di Francesco Savonanzi e Tommaso Donini che decorano il presbiterio della chiesa, e quelli di Vincenzo Pasqualoni e di P. Pasquale Minoccheri, conservati nella Sala dedicata all’Abate Savastano. Viene istituita nel mese di ottobre del 2003 presso i locali dell’ex Dispensarium dell’Abbazia e dedicata al monaco irlandese Stanislao White (1839 - 1911) che, all’inizio del Novecento, tanto si prodigò per il cenobio cistercense. Le opere esposte provengono nella quasi totalità dalla donazione del collezionista di Latina Guglielmo Guidi, per lo più incisioni e disegni del XVI - XIX secolo. La stampa d’arte originale è ben rappresentata con xilografie, bulini, acqueforti, acquetinte e litografie di alcuni dei suoi più grandi interpreti, come Albrecht Dürer, Rembrandt, Canaletto, Giovan Battista Piranesi, Francisco Goya, Honorè Daumier. Tra i disegni originali si segnalano le sanguigne di Francesco Curti e Luca Giordano e la matita di Vincenzo Camuccini. Accanto a questo fondamentale nucleo compaiono alcune opere del fondo storico della stessa Abbazia, come la Deposizione del Pomarancio (1590 circa) ed il ritratto dell’abate White, realizzato da Aurelio Mariani nel 1902. Sempre dal fondo storico, infine, provengono le monete, medaglie, antifonari ed i manoscritti, in gran parte risalenti al XIX secolo, esposti nelle bacheche.


Your saved POIs organized on a map based on your interests, opening hours and weather!