Palazzo Corsini Al Parione

Via di Parione 11 (Firenze)


Il Palazzo Corsini detto anche al Parione, è uno fra i più sfarzosi palazzi privati di Firenze si trova sull'omonimo Lungarno Corsini 10.

Questo palazzo è il principale della famiglia a Firenze. Sul terreno dove si estende si trovavano vari edifici, il più importante dei quali era il Casino del Parione, con parco, già eretto sulle case confiscate nel 1555 a Bindo Altoviti. Esso venne donato prima al marchese di Marignano, poi a Don Giovanni de' Medici, figlio di Cosimo I ed Eleonora degli Albizi. Nel 1621 passò al cardinale Giovan Carlo de' Medici e nel 1640 venne venduto a Maddalena Machiavelli, madre di Bartolomeo Corsini, al quale passò poi in via ereditaria nel 1650, entrando nei beni familiari.

Il palazzo, nel panorama dell'architettura tradizionale fiorentina, ha rappresentato una novità assoluta, in stile pienamente barocco. Ciò si evince dall'originale scelta di evidenziare scenograficamente facciata sul fiume, dall'uso degli avancorpi, della terrazza centrale, delle finestre con archi ellittici ribassati, dagli attici con le balaustre decorate da vasi e statue... tutti elementi allora inediti per Firenze, che vennero spesso copiati, soprattutto negli edifici suburbani quali ville e casini. Il palazzo si sviluppa con tre corpi principali organizzati attorno al grande cortile. L'ala destra è di dimensioni doppie della sinistra, poiché il progetto originale, non completato, prevedeva un volume ancora maggiore del complesso, con un ulteriore sviluppo verso Piazza Goldoni.

Si accede al cortile da un portale sormontato da uno stemma Corsini scolpito e fiancheggiato da colonne. Un affaccio con balaustra percorre il muro dove si apre il portone e prosegue su tutta la facciata all'altezza del piano nobile. Al di là della balaustra si può vedere dalla riva opposta il corpo centrale dell'edificio, assai arretrato rispetto agli avancorpi laterali, che crea un gioco di pieni e vuoti dove è assente la monotonia.

Il suggestivo coronamento del tetto, tipicamente settecentesco, presenta un terrazzamento con balaustra lapidea decorata da statue in pietra e vasi a cratere antico in terracotta; crea un suggestivo effetto decorativo e scenografico, che rimanda all'idea delle quinti di scena di un teatro o delle decorazioni del giardino all'italiana.


Fonte:

Wikipedia



Ritrova tutti i tuoi punti preferiti organizzati su mappa in base ai tuoi interessi, agli orari, distanze e meteo del giorno!