Figline Valdarno
H 11 °

Scopri i 4 luoghi da visitare a Figline Valdarno

Ammira i luoghi più belli di Figline Valdarno e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

ANTICA SPEZIERIA SPEDALE SERRISTORI

Lo Spedale di Figline fu fondato nel 1399 da Ser Ristoro di Iacopo Serristori. Nella antica farmacia, nata nella prima metà del Cinquecento e rinnovata nel 1724, si conservano l'arredo cinquecentesco (con integrazioni del secolo scorso), materiali ceramici e vitrei dal XV al XIX secolo e alcuni dipinti antichi.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

FONDAZIONE GIOVANNI PRATESI

Il museo ha sede nei locali dell'ex oratorio dell'Ospedale Serristori di Figline Valdarno fondato da Ser Ristoro nel 1400.  
Nel museo si conservano numerosi quadri di artisti protagonisti della pittura fiorentina del XVII; una scultura in marmo del Gianbologna raffigurante La Testa del Redentore. Nell'oratorio è possibile ammirare anche, dopo il recente restauro, un imponente affresco raffigurante la crocifissione e databile nella prima metà del secolo XIV. E’ presente, inoltre, un  campionario di circa 2000 esemplari di pietre tagliate d'Arno, sculture dei secoli XVI e XVII.  



Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELLA CIVILTA' CONTADINA DI GAVILLE

Il museo espone oggetti (XVIII secolo-anni sessanta del Novecento) che illustrano la vita, il lavoro e la cultura della scomparsa società contadina. Ogni sala è dedicata a un particolare lavoro e documenta le tematiche più importanti della vita rurale del Valdarno, legate soprattutto alla produzione dell'olio d'oliva.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

RACCOLTA D'ARTE SACRA DELLA COLLEGIATA DI SANTA MARIA ASSUNTA

La raccolta è costituita da una esposizione di opere che facevano parte del corredo liturgico della chiesa, e che è stata allestita in due sale alle quali si accede attraverso la sacrestia. Si integra con le opere ancora conservate all'interno della collegiata come la tavola trecentesca della Madonna col Bambino, opera di un pittore giottesco convenzionalmente denominato il Maestro di Figline e la statua raffigurante San Giuseppe di Andrea della Robbia.


Vai alla scheda