Pistoia
2 0 °

Scopri i 26 luoghi da visitare a Pistoia

Ammira i luoghi più belli di Pistoia e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Basilica della Madonna dell'Umiltà

La basilica della Madonna dell'Umiltà è una basilica pistoiesededicata alla Vergine Maria. La sua costruzione già attestata in documenti ecclesiali nel XIII secolo è presunta tra il XII e XVIII secolo.

La sua importanza architettonica è dovuta alla cupola cinquecentesca realizzata da Giorgio Vasari e alta 59 metri. La struttura è anche nota come importante centro di devozione mariana e per questo assume anche il nome di santuario della Madonna dell'Umiltà.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Battistero di San Giovanni in Corte

Il Battistero di San Giovanni in corte del XIV secolo, in stile gotico, con decorazioni in marmi bianco-verdi. A pianta ottagonale e sormontato da una pittoresca cupola, progettato dalla bottega del celebre Andrea Pisano; al suo interno custodisce un fonte battesimale risalente al 1226.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CASA-STUDIO FERNANDO MELANI

La casa dell'artista pistoiese Fernando Melani(1907-1985) è un esempio unico di spazio dove in perfetta armonia si riflettono l'intera esperienza artistica dell'autore e il suo itinerario di ricerca attraverso i principali movimenti dell'arte della seconda metà del XX secolo, dall'arte povera, all'Arte Concettuale e alla Minimal Art. Nei diversi ambienti una gran quantità di opere occupano i soffitti, le pareti, i pavimenti, secondo la disposizione che melani stesso gli aveva dato fin dalla loro realizzazione. La visita fra cumuli di materiali sedim


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Cattedrale di San Zeno

La Cattedrale di San Zeno, intitolata a San Zeno vescovo, custodisce al suo interno l'altare argenteo di San Jacopo. Costruita nell'alto medioevo, fu distrutta da due incendi e quindi ricostruita nel XIII secolo e successivamente rimaneggiata fino all'epoca moderna. Il suo aspetto esterno risale al XIV secolo; l'interno a tre navate è originario del Trecento, abbellito da affreschi seicenteschi e numerosi quadri. Sotto al presbiterio si trovano i resti visitabili di una villa romana di età imperiale e della chiesa originaria. L'altare di Sa


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE GIOVANNI MICHELUCCI

Raccoglie un folto numero di disegni, plastici e lucidi che testimoniano il lavoro e la ricerca del grande architetto Giovanni Michelucci dagli inizi della sua attività ai progetti degli ultimi anni. L'attività di Giovanni Michelucci è contraddistinta da opere importanti quali ad esempio la chiesa di S.Giovanni Battista dell'Autostrada, la chiesa di Longarone, la Cassa di Risparmio di Firenze, la sede del Monte dei Paschi a Colle Val d'Elsa, spazi che testimoniano simbolicamente i valori dell'umanità. Giovanni Michelucci ha realizzato a Pistoia opere


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di San Giovanni Fuorcivitas

E' caratterizzata da un'ampia decorazione in marmi bianchi e verdi. Iniziata nel XII secolo, fu ampliata nel XIV. All'interno si trovano bellissime opere scultoree, come il pergamo di Fra' Guglielmo da Pisa, scolpito nel 1270, e la celebre Visitazione di Luca della Robbia, in terracotta invetriata, del 1445. Nell'interno sono da notare l'acquasantiera di Giovanni Pisano e il polittico medievale di Taddeo Gaddi, che rappresenta la Madonna in trono con San Iacopo, San Giovanni Evangelista, San Pietro e San Giovanni battista. Interessanti anche il crocifisso e il chio


Vai alla scheda


AGGIUNGI

COLLEZIONE GORI - FATTORIA DI CELLE

La villa di Celle costruita dalla nobile famiglia pistoiese dei Fabbroni e il circostante parco romantico sistemato nel XIX secolo appartengono al collezionista Giuliano Gori, che vi ha raccolto opere d'arte contemporanea trasformando la proprietà in un museo all'aperto. Tra gli artisti di fama internazionale che sono presenti nella collezione Gori si ricordano Magdalena Abakanowicz, Dani Karavan, Sol Le Witt, Fausto Melotti, Pistoletto, Anne Patrick Poirier, Mauro Staccioli.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

ECOMUSEO DELLA MONTAGNA - MOLINO DI GIAMBA

Il Molino di Giamba, età presunta metà 1800, ha funzionato fino al 1947 per la molitura delle castagne secche e del grano per maggioranza provenienti dalla borgate di fianco alla Valle dell'Orsigna. E' stato ristrutturato e restituito alla completa funzionalità nell'anno 2000. Nella ristrutturazione sono state conservate integralmente le strutture e nella ricostruzione dei macchinari è stato osservata la massima attenzione nel rifacimento di: macine, ritrecini, palmenti e meccanismi vari, in accordo al disegno del 1800. Sempre in Val d'Orsigna &egrav


Vai alla scheda