Cabras
7 9 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Cabras

Ammira i luoghi più belli di Cabras e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Area Archeologica di Tharros

Nel meraviglioso paesaggio del Sinis , tra capo San Marco, il colle della torre di San Giovanni e l’altura di Su Murru Mannu, giace, tra il mare e gli stagni, l’antica città di Tharros.

Il sito archeologico è il risultato della sovrapposizione delle diverse culture che si sono succedute dal periodo punico a quello altomedievale. Le prime attestazioni dell’area risalgono al periodo nuragico (1500-1200 a. C.), ma la città di Tharros fu fondata alla fine dell’VIII secolo a. C. da coloni fenici provenienti presumibilmente dalla città di Sidone. Tra le diverse testimonianze disseminate nel territori


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO 'GIOVANNI MARONGIU'

Il museo è dedicato all'esposizione di reperti archeologici provenienti dal territorio comunale di Cabras nella penisola del Sinis. 
Il periodo prenuragico e nuragico è documentato dai materiali recuperati con lo scavo del villaggio di Cuccuru is Arrius che ha restituito significative testimonianze a partire dal Neolitico medio. l museo raccoglie testimonianze che consentono di ricostruire la storia del territorio, in particolare di Tharros, una delle più antiche città in Sardegna. 

Non esistono barriere architettoniche



Vai alla scheda


AGGIUNGI

Ipogeo di San Salvatore

L’ipogeo, parzialmente scavato nella roccia, si trova sotto la chiesa seicentesca dedicata a Gesù Salvatore, nel villaggio omonimo, importante centro di pellegrinaggio. Il sito, frequentato a partire dal Neolitico Medio (IV millennio a.C.), rappresenta una preziosa testimonianza del protrarsi dell’utilizzo di un luogo sacro attraverso epoche e culture diverse. In epoca nuragica vi fu scavato un pozzo sacro per il culto delle acque.; nel periodo punico l’area fu dedicata a Sid, il dio guaritore, e successivamente i Romani vi praticarono il culto di Asclepio, in virtù delle proprietà guaritrici


Vai alla scheda