Fabriano
B 9 °

Scopri i 8 luoghi da visitare a Fabriano

Ammira i luoghi più belli di Fabriano e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Archivio di Stato di Ancona - Sezione di Fabriano

deposito di materiale documentario; sala di studio; servizio di fotoriproduzione


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Area Archeologica di Attidium

Il centro romano di Attidium si sviluppava in corrispondenza dell'attuale frazione di Attiggio, situata a pochi chilometri dal comune di Fabriano (AN). Le testimonianze archeologiche più antiche risalgono al tardo Neolitico e dimostrano come l'area sia stata frequentata durante la preistoria e la protostoria. Una campagna di scavo del 1959 diretta dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici delle Marche, ha infatti messo in luce un deposito archeologico che in successione ha rilevato la presenza di alcuni abitati: un livello della fase finale del neolitico con alcune buche di


Vai alla scheda


AGGIUNGI

GRANDE MUSEO

Il Grande Museo di Fabriano, unico in Europa nel suo genere, offre ai bambini la possibilità di  entrare in un mondo fatto di fantasia, di immaginazione, di misteri.
E’ articolato in varie sezioni,  e si caratterizza per l'ampia e variegata tematica, raccolta in un "unicum" che rappresenta tecnica e natura, fantasia e mistero, passato e presente.
Le sezioni sono: "Curiosità e Fantascienza",  "Horror",   "Strumenti di tortura",  "Effetti Speciali Cinema",  "Ufo".  
La sezione dedicata ai più piccoli: un angolo giochi e nuovi personaggi utilizzati in vari fi


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DEI MESTIERI IN BICICLETTA

Mestieri in bicicletta" rivela, in tutta la sua drammaticità, lo sforzo e la fatica per risolvere i problemi della quotidianità di un tempo e ricominciare a vivere, con il sudore del proprio lavoro, una esistenza dignitosa nei periodi difficili del dopoguerra della prima e della seconda guerra mondiale.La mostra è uno spaccato di storia italiana a partire dagli anni venti fino agli anni sessanta ed ha un valore sociale ed educativo per quanti hanno il piacere di visitarla.Le biciclette della collezione sono originali. Non è stato possibile stabilire l’anno di costruzione delle biciclette poich


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della carta e della filigrana

Il Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano è ospitato all'interno dell'ex convento dei padri domenicani. Il museo tramanda la secolare tradizione della produzione della carta che rende Fabriano una città unica in Europa. All'interno è ospitata una fedele riproduzione della gualchiera medievale per la fabbricazione della carta a mano. La collezione comprende anche un'importantissima collezione di filigrane antiche e moderne: nel corso della visita guidata, oltre alla visione di un video sulla storia della carta, è possibile assistere alla dimostrazione della produzione della carta a man


Vai alla scheda


AGGIUNGI

museo della civiltà contadina

Il "Museo della Civiltà Contadina" che si trova all'interno della Fattoria ""La Ginestra"" è stato aperto al pubblico nel 1982. 
 Il Museo è di interesse generale, adatto a tutti coloro che non vogliono dimenticare le proprie origini; è stato allestito nel vecchio casolare e nel fienile adiacente dove sono raccolti circa duemila pezzi tra cui aratri, carri marchigiani finemente decorati, carrozze (coupè del 1760), ed un'imponente torchio del 1860. 
 Il Museo, per la sua importanza storica e culturale, è costantemente meta di gite d'istruzione scolastiche.




Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della Farmacia Mazzolini Giuseppucci

La storia della farmacia Mazzolini non è solo la storia di un luogo, ma anche quella di una comunità, che nel corso dei decenni ha scelto questo posto come riferimento per la cura della propria salute e probabile sede d’elezione per riunioni di circoli intellettuali laici, scientifici, politici, massonici.
L’intera superficie – pareti, soffitto e bancone - è ricoperta di intagli lignei in acero ed ebano eseguiti con le tecniche più svariate (dal tutto tondo al bassorilievo), che attraverso ritratti e scene allegoriche illustrano il percorso del progresso scientifico tra il XVIII e il XIX secolo


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Pinacoteca civica bruno molajoli

La collezione della Pinacoteca,  conserva affreschi della seconda metà del XIII e prima metà del XIV secolo (Maestro di Sant’Agostino, Maestro di Sant’Emiliano), dipinti di Scuola fabrianese del XIV e XV secolo (Allegretto Nuzi, Maestro di Staffolo, Antonio da Fabriano), dipinti di Scuola umbra dal XIII al XVI secolo (Rainaldetto di Ranuccio da Spoleto, Ottaviano Nelli, Maestro di Fossato, Bernardino di Mariotto) ed opere di artisti toscani dal XIV al XVII secolo (Puccio Di Simone, Bicci Di Lorenzo, Neri Di Bicci, Andrea Boscoli).
Sono conservate in Pinacoteca le sculture lignee e l’altar


Vai alla scheda