Ripatransone
Q 11 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Ripatransone

Ammira i luoghi più belli di Ripatransone e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Museo Civico Archeologico "C. Cellini"

Il Museo Civico Archeologico "Cesare Cellini" di Ripatransone ha sede al pianterreno del Palazzo Comunale, a fianco della biblioteca. Il museo risale all'anno 1877 quando il reverendo Cesare Cellini (1832-1903) donò al Comune la sua vasta collezione di reperti archeologici. Si aggiunsero, poi, altre donazioni di famiglie locali, aumentando notevolmente la raccolta. A queste si aggiunsero alla fine dell' 800 i consistenti ritrovamenti di necropoli dell'età del Ferro, effettuati in diverse zone del territorio, e i successivi rinvenimenti che si sono susseguiti fino ad oggi. Il museo, riallestito


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Civico Palazzo Bonomi-Gera

l Museo Civico Palazzo Bonomi Gera si affaccia su Corso Vittorio Emanuele II.Il Palazzo fu progettato alla fine del XVII da Luzio Bonomi (1669-1739). Nel 1963-1966 il palazzo fu acquistato da parte del magistrato ripano Uno Gera che, nel 1971 lo donò, insieme alla propria collezione d'arte, alla collettività. Conserva affreschi del XV secolo, tavole di Vittore Crivelli (Madonna col Bambino e santi), opere di Vincenzo Pagani di Monterubbiano (Madonna col Bambino e i Ss. Michele, Giorgio e Martino), due tele di Giuseppe Maria Crespi, dipinti contemporanei di Pericle Fazzini e Remo Brindisi, inci


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Vescovile d’arte sacra

Il Museo Diocesano di Ascoli Piceno ha sede al primo piano del Palazzo Vescovile, edificato nel XV secolo ed è stato istituito nel 1961 per volere del vescovo Marcello Morgante: dopo un lungo intervento di restauro e riallestimento della collezione, è stato riaperto al pubblico nel 2001. L'itinerario museale si sviluppa in cinque sale e una galleria, ove sono conservate e valorizzate opere e suppellettile liturgica, provenienti dalla Cattedrale di Sant'Emidio e da altre chiese del territorio diocesano. Sono presenti una preziosa raccolta di arte sacra, importante espressione della cultura del


Vai alla scheda