Tolentino
Q 8 °

Scopri i 8 luoghi da visitare a Tolentino

Ammira i luoghi più belli di Tolentino e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Museo Archeologico dell’Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra

La raccolta ubicata nell'Abbadia di Fiastra, dipende dalla Fondazione Giustiniani Bandini. Il nucleo più cospicuo di oggetti è sistemato in una sala seminterrata detta in precedenza "Sala delle Oliere". I materiali, ammontanti a ottantotto unità, in prevalenza lapidei, sono collocati su un bancone in muratura, a terra, a muro e nelle tre nicchie delle finestre. Un'anfora (su moderno supporto metallico) è etrusca. Gli altri oggetti sono tutti di epoca romana e sembrano tutti provenire da Urbs Salvia, mentre cinquanta frammenti tardoantichi e altomedievali sono stati recuperati nell'Abbazia stes


Vai alla scheda



AGGIUNGI

Museo del Santuario di San Nicola

Il Museo del Santuario di San Nicola da Tolentino è stato riaperto il 5 luglio 2005 con un nuovo allestimento. E' costituito da diverse sezioni: quella artistica, quella delle ceramiche, quella degli ex voto e quella dei presepi.
La grandiosa sezione delle opere d'arte racchiude tra gli altri il celebre gruppo ligneo raffigurante la Natività attribuito al Maestro dei Magi di Fabriano e la monumentale pala di Marchisiano di Giorgio, già nell'altare maggiore della basilica, realizzata tra il 1518 e il 1526: l'opera, di proprietà della Galleria Nazionale di Arte Antica di Roma, è stata gentilmente


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo del vino

Nei locali delle cantine, con accesso dal chiostro dell'Abbazia, è stato recentemente allestito il Museo del Vino che espone strumenti ed oggetti usati nel passato per la lavorazione delle uve. Le cantine furono edificate nel corso del XVII secolo per conto dei Gesuiti, ai quali era stata affidata l'Abbazia nel 1581. Sono costruite su due piani, di cui uno interrato, e venivano utilizzate per lavorare le uve prodotte dalle vigne dell’Abbazia e più recentemente quelle raccolte nelle terre della famiglia Giustiniani Bandini e poi della Fondazione Giustiniani Bandini. Le cantine, appena restaurat


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della Caricatura "Luigi Mari"

Il Palazzo Sangallo ospita al secondo piano, il "Museo Internazionale della Caricatura" che venne inaugurato nel 1970. Ideato e realizzato dal medico caricaturista tolentinate Luigi Mari (1907-1974) con competenza e passione dopo diversi anni di costante e paziente ricerca, il Museo è unico nel suo genere in Italia ed uno dei pochi nel mondo. Articolato in alcune sale comprende una Introduzione storica alla caricatura e varie sezioni: Umorismo e Arte; Storia; Caricatura ed Umorismo. Il museo è oggi riconosciuto come luogo di incontro di fondamentale importanza per gli storici, gli artisti, i c


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della Civiltà Contadina dell’Abbazia di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra

Il museo, fondato nel 1985 ad opera della Fondazione “Giustiniani Bandini”, ed ospitato nell’ex foresteria del Monastero di Santa Maria di Chiaravalle, copre una superficie di trecentocinquanta mq e raccoglie oggetti e strumenti di uso domestico-rurale. La raccolta comprende materiale di varia natura, tra cui telai e filarelli, torchi ed oggetti collegati alla produzione del vino, aratri in legno (“perticari”), seminatrice, falciatrice, carri dipinti, gioghi, setacci e crivelli, pialle ed asce da falegname, giochi. Il museo offre un ampio panorama della vita mezzadrile, del paesaggio agrario,


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELL'ARCICONFRATERNITA DEL SS.CUORE DI GESÙ

 Museo, istituito nell'anno 1996, annesso all'omonima Chiesa del Santissimo Cuore di Gesù, raccoglie un inedito ed interessante materiale di carattere storico - artistico - archivistico relativo alla vita dell'Arciconfraternita del Santissimo Cuore di Gesù, detta anche dei "Sacconi" per il particolare abito indossato dai confratelli. La confraternita  venne istituita a Tolentino il 14 giugno 1805 da San Vincenzo Maria Strambi, allora vescovo di Macerata e Tolentino. Le raccolte del museo sono incrementate ed ampliate grazie al paziente lavoro del Professor Giampiero Grifi che studia,


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Sale Napoleoniche

Le Sale Napoleoniche si aprono al piano nobile di Palazzo Parisani - Bezzi, l'antica residenza dei conti Parisani, commissionata dal cardinale Ascanio ad Antonio da Sangallo il Giovane probabilmente attorno al 1540. Le Sale accolsero Napoleone Bonaparte che vi prese alloggio e vi sottoscrisse, con i rappresentanti dello Stato Pontificio, il 19 febbraio 1797, la Pace di Tolentino con la quale obbligava il papa, oltre al pagamento in denaro di gravose indennità, a cedere alla Francia Avignone, le legazioni di Bologna, di Ferrara e della Romagna. Attraverso un Salone di rappresentanza, con mobili


Vai alla scheda