Fano
7 9 °

Scopri i 4 luoghi da visitare a Fano

Ammira i luoghi più belli di Fano e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Archivio di Stato di Pesaro - Sezione di Fano

Privilegio, in pergamena, concesso al Collegio Nolfi di Fano, dall'Imperatore Carlo VI, di conferire il dottorato e gli altri titoli accademici in filosofia, medicina, diritto e teologia. L'Imperatore convalida tali titoli, al pari di quelli rilasciati dalle altre Università di Germania, Italia, Spagna e Francia ed autorizza gli insigniti di tali dottorati, ad esercitare la professione nei sui Stati. Il privilegio è sottoscritto dall'Imperatore Carlo VI e convalidato dal suo sigillo in cera rossa racchiuso in una teca di legno.
N. 113 Codici Malatestiani (1367-1473) che testimoniamo la dominazi


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Pinacoteca e Museo Civico "Malatestiano"

Fu istituita insieme al Museo Archeologico nel 1898 e rappresenta una delle più pregevoli raccolte di dipinti esistenti nelle Marche. Espone opere di scuola locale ma anche di scuola veneta, bolognese, romana e testimonia l’excursus della pittura a Fano e nelle Marche dal XIV secolo ai giorni nostri, evidenziando i contatti che tale terra ebbe con le più diverse correnti artistiche.
Il nucleo originario della Pinacoteca è costituito dai quadri provenienti dagli edifici delle Congregazioni religiose soppresse con il decreto Valerio nel 1867, cui si sono aggiunti nel tempo lasciti e donazioni qua


Vai alla scheda


AGGIUNGI

PINACOTECA SAN DOMENICO

La chiesa monumentale, che racchiude le spoglie e il mistero della nobile famiglia di Ugolino e Pietro De Pili, la tomba di Jacopo Del Cassero di dantesca memoria.
La chiesa di San Domenico è diventata sede della Pinacoteca di Arte Sacra di proprietà di Fondazione Cassa di Risparmio di Fano che, dopo aver accolto e ospitato queste opere nella propria sede, ha finanziato il recupero della chiesa come sede espositiva.
La pinacoteca accoglie dipinti che vanno dal XIV al XVIII secolo, tra cui la celebre pala d'altare del Guercino raffigurante lo Sposalizio della Vergine, commissionata dalla famiglia


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Teatro della Fortuna

La Fano Romana inizia dall'Arco d'Augusto. Da sempre simbolo della città di Fano, fu in epoca romana la principale porta d'accesso alla Colonia Julia Fanestris, dedotta dall'Imperatore Augusto sul sito di un abitato sviluppatosi attorno al repubblicano Fanum Fortunae (tempio dedicato alla Dea Fortuna). Costruito sul punto in cui la Via Flaminia si innesta nel Decumano Massimo della città, il monumento si data, tramite l'iscrizione del fregio, al 9 d.C. Realizzata esternamente in blocchi squadrati di pietra d'Istria, la Porta si articola in due cornici laterali minori e un cornice centrale magg


Vai alla scheda