Urbino
Q 2 °

Scopri i 15 luoghi da visitare a Urbino

Ammira i luoghi più belli di Urbino e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Archivio di Stato

Descrizione in lingua volgare, con relativa pianta, del nord Africa e zone limitrofe con numerosi teponimi e vedute prospettiche. La pergamena, senza data ed anonima, fungeva da copertina ad un bastardello di rogiti notarili.
Martirologio giornaliero con diffusa narrazione delle gesta dei Santi ed in particolare di quelle di S. Eusebio. Scritto su 2 colonne ha le iniziali decorate ad inchiostro rosso. Molto elegante l'iniziale dell'incipit.
Lettera autografa di Giuseppe Garibaldi spedita da Caprera nel 1862 all'urbinate Temistocle Santopadre. La lettera, restaurata nel 1990, era


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CASA NATALE DI RAFFAELLO

La dimora, costruita nel XV secolo venne acquistata nel 1460 dal padre di Raffaello, Giovanni Santi (1435 - 1494) che vi organizzò la propria bottega dove Raffaello (1483-1520) apprese le prime nozioni di pittura. Acquistata nel 1635 dall'architetto urbinate Muzio Oddi, passò nel 1873 all'Accademia Raffaello che, fondata nel 1869 da Pompeo Gherardi ne divenne gelosa custode, promuovendo ricerche, opere e studi relativi alla figura del grande pittore urbinate. Al primo piano si apre un'ampia sala dove è conservata l'Annunciazione, tela di Giovanni Santi, ass


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di San Bernardino

La chiesa di San Bernardino degli Zoccolanti è una chiesa francescana di Urbino, posta su di una collina a circa 2,5 km fuori dall'abitato sul panoramico colle di San Donato. La chiesa venne costruita per disposizione di Federico da Montefeltro dopo la sua morte, a partire dal 1482 al 1491 circa, come luogo per la sua sepoltura e per quella dei suoi successori (Mausoleo Ducale). Il progetto e la successiva realizzazione dell'opera vengono oggi attribuiti all'architetto ducale Francesco di Giorgio Martini.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CHIESA DI SAN FRANCESCO DI PAOLA

La "Chiesa di origine votiva è strettamente legata alle ultime drammatiche vicende delle dinastia roveresca. Fu fatta costruire difatti nel 1603 dal cinquantacinquenne Duca Francesco Maria II quattro giorni dopo il suo secondo matrimonio con la giovane nipote Livia, perché fosse esaudito il voto di avere un'erede maschio. L'edificio potè dirsi compiuto una decina di anni dopo, quando il baroccesco urbinate Antonio Viviani detto il sordo nel 1614, concluse con il suo significativo ciclo pittorico la complessa decorazione barocca dell'interno. Restava tuttav


Vai alla scheda


AGGIUNGI

COLLEZIONE LEONARDO CASTELLANI

Esposta in una sala del Palazzo Albani, la collezione Castellani rappresenta il primo passo per la fondazione di un museo dell’incisione nella città ducale. Le oltre 150 opere sono frutto di una donazione della famiglia dell’artista. Alla Collezione Castellani si affiancano periodicamente mostre dedicate ad altri maestri contemporanei; tra essi ricordiamo Adami, Crocetti, Messina e Mastroianni.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Duomo

 È dedicata a santa Maria Assunta. Fondata nel 1021, in sostituzione di una precedente chiesa fuori le mura, la cattedrale urbinate aveva una pianta originariamente ruotata di 90° rispetto a quella attuale, ed era di dimensioni assai minori. Ricostruito nel XV secolo su istanza di Federico da Montefeltro, il duomo di Urbino fu edificato secondo un progetto semplicissimo e spoglio, a tre navate su bianchi piloni, secondo un progetto attribuito al senese Francesco di Giorgio Martini che in quegli anni


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Galleria Nazionale delle Marche

Lo splendido  palazzo, voluto da Federico da Montefeltro a gloria della sua casata e, al contempo, espressione della sua personalità di uomo del Rinascimento, è sede della Galleria Nazionale delle Marche, istituita nel 1912. Sotto il dominio di Federico, che giunge al governo dello Stato dei Montefeltro nel 1444, Urbino diventa in pochi decenni uno dei fari del Ri­nascimento italiano. Nel 1474 il conte riceve da Sisto V della Rovere l'ambita no­mina a duca e l'orgogliosa iscrizione FE-DUX campeggia do­po quella data su molte parti del palazzo. Grazie alla


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Monastero di Santa Chiara

Il monastero di Santa Chiara è l'antico monastero delle monache clarisse di Urbino. Si tratta di uno dei principali monumenti cittadini ed uno dei massimi esempi di architettura rinascimentale. Attualmente è sede dell'Istituto superiore per le industrie artistiche di Urbino, è visitabile su appuntamento.
Una prima struttura venne eretta in quel sito verso il 1420 per ospitare il Conservatorio delle donne vedove.
Successivamente i Della Rovere intervennero sulla chiesa conventuale, tra XVI e XVII secolo, arric


Vai alla scheda