Reggio Calabria
B 10 °

Scopri i 29 luoghi da visitare a Reggio Calabria

Ammira i luoghi più belli di Reggio Calabria e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Duomo

Il Duomo di Reggio (nome completo: Basilica Cattedrale Metropolitana di Maria Santissima Assunta in Cielo), dedicato a Maria Santissima Assunta, è il più grande edificio religioso della Calabria. La Cattedrale di Reggio ripropone un'architettura dallo stile eclettico-liberty (largamente diffuso in città durante l'ultima ricostruzione) che tende a reinterpretare l'arte medievale romanica e gotica, fondendo elegantemente alcuni elementi di entrambi gli stili.
All'interno si trova la Cappella del SS Sacramento, mon


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Arena dello Stretto

La struttura, rispecchiando la tradizione del teatro antico, offre una vista panoramica, in questo caso dello Stretto di Messina. Il teatro è spesso sede degli eventi più importanti della città, quali manifestazioni musicali, teatrali e cinematografiche.
Il Cippo Marmoreo, fu inaugurato nel maggio del 1932. La statua in bronzo al centro (opera dello scultore messinese Bonfiglio) raffigura Athena Promachos, la dea Atena combattente, che sta a difesa della città di Reggio.

 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa degli Ottimati

Costruita nel X secolo, l'antica chiesa bizantina-normanna fu distrutta durante le invasioni saracene e dai successivi terremoti, ma fu riedificata sul sito originario. Presenta al suo interno e nella propria struttura gran parte delle architetture e delle opere artistiche originali, integrate anche con quelle presenti nell'antica basilica normanna di Santa Maria di Terreti. Tra queste spicca uno splendido pavimento a mosaico cosmatesco, ed una pala dell'altare di notevole valore artistico raffigurante l'Annunciazione, opera di Agostino Ciampelli.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Castello Aragonese

Esso è considerato, insieme ai Bronzi di Riace, uno dei principali simboli storici della città di Reggio. Dal 1956 ospita l'osservatorio dell’Istituto nazionale di geofisica. Pur se universalmente noto come "aragonese", il castello di Reggio ha in realtà origini molto più antiche.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

La Fata Morgana

La "Fata Morgana" è una statua, realizzata dagli scultori Francesco Caridi e Filippo Malice, posizionata su uno scoglio alla fine del Lungomare Falcomatà. La Fata è stata posizionata e costruita per rendere omaggio al fenomeno fisico, definibile come "miraggio", che avvicina, grazie ad una rifrazione particolare della luce, Messina a Reggio, sfruttando le acque dello Stretto.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Lungomare Falcomatà

Il fronte a mare della città nel suo centro storico si sviluppa fra architetture in stile liberty e piante rare. Viene spesso chiamato "il più bel chilometro d'Italia", probabilmente anche per via del miraggio della Fata Morgana che contribuisce a rendere la passeggiata particolarmente suggestiva.

 È costituito dalle quattro vie lungomare Falcomatà, lungomare Matteotti, corso Vittorio Emanuele III e viale Genoese Zerbi, ma tutta l'area viene generalmente identificata come via Marina.
Tra il


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza Italia

Dopo il terremoto del 1783, la piazza fu riprogettata dall'ingegner Giovan Battista Mori ed ebbe varie denominazioni fino all'attuale toponimo di piazza Vittorio Emanuele II, conosciuta come Piazza Italia. Nel1869 al centro della piazza fu collocato il Monumento all'Italia dello scultore Rocco Larussa e da allora è identificata impropriamente dai reggini con la denominazione di Piazza Italia. Sulla piazza si affacciano a nord il palazzo del Municipio, a ovest il palazzo della Prefettura e a sud il palazzo della


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Piazza Garibaldi

Al centro della grande piazza, cuore di un quartiere multietnico, sorge la maestosa statua in marmo bianco di Carrara, opera di Alessandro Monteleone, raffigurante l'eroe dei Mille. Sulla piazza si affaccia la Stazione Ferroviaria Centrale, costruita nel 1925, nel cui atrio principale si trova un bassorilievo in ceramica dello scultore Michele di Raco che raffigura la Fata Morgana.


Vai alla scheda