Imperia
N 7 °

Scopri i 11 luoghi da visitare a Imperia

Ammira i luoghi più belli di Imperia e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Basilica di San Maurizio

La costruzione che fu edificata in stile neoclassico su progetto di Gaetano Cantoni a partire dal 1781 e terminata nel 1838. Fu costruita secondo canoni di sfarzo e maestosità a testimonianza delle ricchezze della Repubblica marinara di Genova e di Porto Maurizio.
La facciata ha un atrio a otto colonne, affiancato da due campanili gemelli .

 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Archivio di Stato

L’Archivio di Stato di Imperia nasce nel 1962; da esso dipendono le Sezioni di San Remo e di Ventimiglia. Esso conserva documentazione dal secolo XV al XX per circa 46.000 pezzi, tra cui volumi, registri, mappe, filze, pergamene. I servizi al pubblico sono i seguenti: sala di studio per la consultazione del materiale archivistico, sia per uso di studio che giuridico-amministrativo, con possibilità di accedere al materiale bibliografico; fotoriproduzione; visite guidate; informazioni per corrispondenza; iniziative culturali varie. La documentazione offre, in particolare, la possibi


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Collegiata di San Giovanni Battista

La collegiata di San Giovanni Battista è il duomo di Oneglia (uno dei due rioni principali della città di Imperia) e sorge praticamente nel centro dell'abitato storico.
La chiesa, la cui consacrazione risale al 1762, fu costruita dal 1739 al 1759 su progetto dell'architetto onegliese Gaetano Amoretti, dove sorgeva una chiesa precedente.
 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DEL PRESEPE - PINACOTECA CIVICA

L'edificio neoclassico dell'ex-Collegio sito dirimpetto al Duomo di San Maurizio riunisce nelle ariose sale del pianterreno le raccolte civiche imperiesi: la Pinacoteca istituita nel 1975, e il pi recente Museo del Presepe, successivo al riallestimento del 2008. Con il procedere del restauro, l'eccezionale presepe ligneo gi appartenuto alla famiglia Berio  stato dotato di una propria autonomia di sviluppo. Lo compongono 113 statuine lignee appartenenti alla grande "stagione" del presepe genovese, riconducibili alla bottega dello scultore genovese Anton Maria Maragliano


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELL' OLIVO

Inaugurato nel 1992, nella sede storica della Fratelli Carli di Imperia Oneglia, una delle principali aziende olearie della Riviera, il museo illustra la storia dell'olivo, che per secoli ha rappresentato la principale risorsa dell'economia locale e la cui presenza caratterizza tuttora il paesaggio della Riviera di Ponente. L'esposizione raccoglie i materiali radunati dalla famiglia Carli in quasi un secolo di ricerche a partire da un primitivo nucleo di utensili per l'illuminazione e l'alimentazione, formato da preziosi lumi a olio ed oliere in argento. Dodici sezioni ripe


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO NAVALE INTERNAZIONALE DEL PONENTE LIGURE

Il museo, nato nel 1980 per iniziativa del comandante Flavio Serafini, si articola in 14 sezioni che custodiscono un prezioso patrimonio di testimonianze delle tradizioni marinare liguri e nazionali dal XVIII al XX secolo. Vi si trovano una ricca collezione di strumenti di bordo, materiali e attrezzi relativi alla tradizione cantieristica in legno e ai suoi uomini, dipinti marinari, ex-voto, uniformi. Notevole  l'aspetto modellistico, mercantile e militare, arricchito da diorami e dai modelli di Lon Perret, artista e modellista, vissuto tra XIX e XX secolo, al quale  dedicata una sala.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

PALAZZINA LIBERTY

Sito sul molo di ponente di Porto Maurizio, lo stabilimento balneare detto la "Spiaggia d'oro", oggi più noto come "Palazzina liberty", costituisce una delle rare costruzioni liguri che risentono di influenze secessione di ascendenza austriaca. Venne edificato nel 1912 dalla Società Cooperativa Ligure Lombarda, su progetto dell'architetto milanese d'adozione Alfredo Campanini. Il complesso è organizzato su due livelli sovrapposti attorno a un grande corpo centrale, adibito un tempo a "sala da ballo della Società&nb


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Palazzo dell'ex-Collegio

L'edificio venne edificato tra il 1838 e il 1842 su disegno dell'ingegnere della Provincia Giovanni Marsano, dirimpetto alla grandiosa Chiesa di San Maurizio (1781-1838), all'epoca appena conclusa nelle forme neoclassiche che le diede Gaetano Cantoni. Si componeva in origine di un corpo centrale più elevato affiancato da due avancorpi laterali più bassi unificati a livello della piazza dal ritmo neoclassico di un porticato centrale. I dipinti coevi ne restituiscono la configurazione ariosa, di colore bianco, alleggerita da terrazzi che si affacciano sul pano


Vai alla scheda