Trani
7 11 °

Scopri i 12 luoghi da visitare a Trani

Ammira i luoghi più belli di Trani e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Archivio di Stato

La Sezione di Archivio di Stato istituita con d.m. 22 mar. 1965, era sorta, nel 1853, come Archivio suppletorio dell'Archivio provinciale di Bari. Essendo stata la città in epoca preunitaria sede di uffici e tribunali con giurisdizione sull'intera provincia di Terra di Bari, nell'Archivio confluirono numerose carte. Non vi sono conservate però, per ragioni di spazio, le carte della sacra regia udienza, che vi ebbe sede dal 1586, della corte criminale del periodo napoleonico, della gran corte criminale e della gran corte civile del periodo della restaurazione, conserva


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Castello di Trani

Edificato per volontà di Federico II nel 1233, protetto dai bassi fondali di una baia, il monumento conserva l'originaria configurazione a pianta quadrangolare, potenziata da quattro torri quadrate agli spigoli e da un muro di cinta, realizzato nel 1249 su progetto di Filippo Cinardo. Il cortile centrale conserva tracce di una loggia,demolita nel XVI secolo, laddove alcune mensole scolpite, raffiguranti Adamo ed Eva e l'Annunciazione, proclamano l'imparzialità della giustizia imperiale nei confronti dei sudditi tranesi, ebrei e cristiani. Nel 1533 il castello fu adegu


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Cattedrale

La Cattedrale di Trani e' intitolata al santo patrono, San Nicola Pellegrino, ed è senza dubbio la costruzione più prestigiosa della città pugliese. Classico esempio di architettura romanica pugliese, la Cattedrale venne costruita immediatamente dopo la santificazione di San Nicola Pellegrino, durante la dominazione normanna. 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa di Ognissanti

La chiesa di Ognissanti, o dei Templari, è una chiesa romanica di Trani del XII secolo situata sulla riva del porto. La chiesa è anche detta del Purgatorio.

La chiesa presenta in facciata un portale con fascia riccamente scolpita. La facciata si trova sull'omonima via interna, coperta sia dal portico esterno che da abitazioni costruite in epoche successive sopra il portico stesso. La parte più caratteristica dell'esterno della chiesa è il retro, rivolto verso il mare, che presenta tre piccole absidi&n


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Fortino

All'estremità sinistra della villa comunale si accede all'antico fortilizio destinato alla protezione dell'estrema punta orientale del porto: il fortino è un'opera di fortificazione posta a protezione dell'ingresso del porto, sul molo di Sant'Antonio, che prende il nome da un edificio religioso del XII secolo, la chiesa di Sant'Antonio Abate (detta Sant'Antuono), inglobata definitivamente nel 1541 all'interno della costruzione difensiva preesistente a seguito della fortificazione voluta dalViceré Pietro de Toledo per esigenze d


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Monastero di Colonna

Il monastero di Santa Maria di Colonna è un monastero di Trani situato su una penisola detta di "Capo Colonna". Al monastero è attigua una chiesa romanica. Secondo la tradizione, il monastero venne fondato nei primi anni dell'XI secolo.  I monaci vennero tormentati da continui attacchi di pirati saraceni, i quali distrussero più volte le mura del monastero.
 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DELLE CARROZZE

Collezione privata della famiglia Telesio dal 1956, ospita una raccolta di 34 carrozze dei più vari modelli, di famiglia e no: da mattino, da sera, da dama, da caccia oltre a divise di cocchieri e finimenti per cavalli. L'importanza di questa collezione sta a dimostrare l'abilità artigianale dell'epoca e racconta la storia di fasti signorili con autenticità e stili.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Diocesano

Il Museo dell’Arcidiocesi di Trani viene istituito nel 1974 dall’Arcivescovo Giuseppe Carata, con la finalità di allestire tutto il materiale lapideo e scultoreo proveniente dalla Cattedrale demolita e da altre chiese del territorio di Trani. L’innumerevole numero di reperti, impossibile da contenere in un unico ambiente e a cui si sono aggiunti nel tempo alcune donazioni, come quella della collezione archeologica di “Lillo-Rapisaldi”, trovano una sistemazione in due sedi, nel Palazzo Addazi e nell’attiguo Palazzo Lodispoto. La ricca collezione del Mu


Vai alla scheda