Capaccio
4 6 °

Scopri i 5 luoghi da visitare a Capaccio

Ammira i luoghi più belli di Capaccio e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Area archeologica del santuario di Hera alla foce del Sele

Nell'area archeologica, che si estende a ridosso della sponda del Sele, sono visibili i resti di diversi edifici, conservati per lo più a livello di fondazione. Due stoai (portici) definivano fin dall’età arcaica il limite occidentale e meridionale dell’area di culto, al centro del quale si trovava il tempio principale, edificato alla fine del VI sec. a.C. su un precedente edificio. Ad Est del tempio sorgono gli altari per i sacrifici e le libagioni, mentre, a Nord, è visibile una struttura rettangolare, il cosiddetto thesauros, al quale in un primo momento fu attribuito il ciclo delle metope


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Area archeologica di Paestum

L'area oggi visitabile rappresenta soltanto un piccolo settore della città antica, il cui perimetro (m 4750) è definito dal circuito, ben conservato, delle mura di cinta in blocchi di calcare dotate di 28 torri e di quattro porte principali: Porta Aurea a Nord, Porta Sirena ad Est, Porta Marina ad Ovest e Porta Giustizia a Sud. I celebri templi che hanno reso famosa Paestum, come splendidi esempi dell'architettura antica magnogreca, sono inseriti all'interno di un percorso di visita che tende ad illustrare lo sviluppo urbanistico della città. La visita può iniziare dal santuario settentrionale


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEI NEI PERCORSI DEL GRAN TOUR

Realizzato dalla Fondazione Gian Battista Vico, nasce nel 2003 in seguito ad un’idea del Presidente della Fondazione e con il sostegno di Provincia e Regione nei  locali del Convento dei Padri Francescani di S. Antonio in Capaccio . Il Museo accoglie oltre 100 pezzi tra stampe e dipinti che la Fondazione ha raccolto ed acquisito anche attraverso donazioni, come quella ad opera della Regione Campania del volume completo delle 21 acqueforti realizzate da G. B. Piranesi. Al Museo si accede dal chiostro del Convento, che presenta affreschi di metà Settecento sulla vita di S. Antonio. Nella pr


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Archeologico Nazionale di Paestum

Contiguo al Parco Archeologico, il Museo nasce nel 1952 per esporre le metope e gli altri materiali provenienti dagli scavi dell’Heraion, il tempio di Hera Argiva edificato dai coloni greci alla foce del Sele. Realizzato su progetto dell’arch. M. De Vita, viene presto ampliato per l’esposizione dei reperti rinvenuti negli scavi delle necropoli e della città antica. Nel 1999 il museo viene riorganizzato con un nuovo settore dedicato alla fase della città romana ed un allestimento a rotazione dei materiali meno rilevanti. Nel 2009 è stata allestita la sezione preistorica. Il percorso si snoda su


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Narrante del santuario di Hera Argiva

Il Museo Narrante, ospitato in una masseria degli anni ‘30 del secolo scorso, è una struttura espositiva che introduce il visitatore alla scoperta di uno dei luoghi più importanti e suggestivi della Magna Grecia. Il percorso di visita, che utilizza sia strumenti di tipo tradizionale, sia video-installazioni, prodotti multimediali e ricostruzioni virtuali interattive, si sviluppa come la trama di un racconto che guida il visitatore alla scoperta del santuario. Alla ricostruzione del paesaggio antico della foce del Sele è dedicata la sala di apertura, che mostra le variazioni paleoambientali e


Vai alla scheda