Campli
2 -1 °

Scopri i 4 luoghi da visitare a Campli

Ammira i luoghi più belli di Campli e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

COLLEGIATA DI SANTA MARIA IN PLATEA

Collegiata dal 1395, l'ex cattedrale di Campli appare oggi all'esterno come il frutto di vari interventi succedutisi dal XIV secolo fino al restauro a seguito del terremoto del 1703. A questa fase appartiene la semplice facciata scandita da nicchie e paraste su due ordini (1790-93) di Giovanni Fontana da Penne, a cui si affiancano due zone di conci squadrati risalenti alla costruzione medievale. Sempre in facciata si erge la torre campanaria con l'aggiunta quattrocentesca della lanterna poligonale importata da Antonio da Lodi in molti campanili dell'aprutino. L'interno a tre navate, frutto deg


Vai alla scheda



AGGIUNGI

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE

Il Museo Archeologico di Campli è direttamente collegato alla vicina necropoli di Campovalano che ha restituito, nel corso di circa quaranta anni di ricerche, 610 sepolture dell'età del Ferro e della Romanizzazione (IX-III sec. a.C.). Il percorso espositivo, con l’ausilio di ricostruzioni grafiche ed ambientali, illustra l’evoluzione del rito funerario presso una etnia Pretuzia di ambito culturale Medio-Adriatico o Piceno. I monumenti funerari più antichi (età Orientalizzante) sono caratterizzati da grandi tumuli con circoli di pietre simili a quelli dell’area marchigiana e da corredi principe


Vai alla scheda


AGGIUNGI

SANTUARIO DELLA SCALA SANTA

Clemente XIV con suo breve datato 1772, concesse alla scala santa di Campli lo stesso privilegio di quella romana, cioè quello di concedere l'indulgenza plenaria a chi l'avesse salita. Nello stesso breve, il pontefice comanda che la scala venga costruita nell'ambito della chiesa della Vergine dei Sette Dolori. L'azione diplomatica presso la Santa Sede si deve all'opera dell'avvocato Giampalma Palma (1740-1813), padre dello storico Niccola, e del cardinale Andrea Corsini. Sulla facciata in mattoni e pietre con semplici lesene, si apre il portale cinquecentesco lavorato "a punta di diamante" pro


Vai alla scheda