Canino
2 0 °

Scopri i 3 luoghi da visitare a Canino

Ammira i luoghi più belli di Canino e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Area della città etrusco-romana di Vulci

Situata a poche centinaia di metri dal museo, Vulci, una delle più importanti metropoli dell'Etruria marittima resta ancora oggi in gran parte inesplorata, restituendoci insieme uno scorcio della Maremma etrusco-laziale. Attualmente interessata da un progetto che prevede la realizzazione del Parco archeologico, l'area urbana presenta poche ma significative emergenze, in prevalenza frutto di scavi estensivi condotti negli anni Cinquanta. La realizzazione di percorsi didattici aperti anche ai disabili consente sin d'ora una visita ai più importanti resti costituiti da settori della poderosa cint


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Archeologico di Vulci

Il Museo Archeologico di Vulci è una istituzione statale dipendente dalla Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Etruria Meridionale.
Il Castello della Badia, che lo ospita, è una struttura attestata fin dal IX secolo, quando sul sito sorgeva l’abbazia benedettina fortificata di S. Mamiliano; di questo avamposto monastico è rimasta traccia, oltre che nei documenti archivistici, anche nel nome. Successivamente il castello fu oggetto di contese fino al 1430, anno in cui fu assegnato ai Farnese: e probabilmente al cardinale Alessandro Farnese si deve la costruzione dell’attuale corpo di fabbr


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Tomba Francois

È uno dei più famosi ipogei di Vulci, scoperto nel 1857, appartenuto alla famiglia dei Saties.
La tomba ha una pianta complessa, preceduta da un lungo e profondo dromos. Si articola in sette camere funerarie che si dispongono intorno all'atrio ed al cosiddetto tablino, costituente un unico grande vano centrale detto a 'T' rovesciata.
Le pareti di quest'ultima camera presentavano pregevoli decorazioni pittoriche con un ciclo di dipinti unico nel panorama della pittura etrusca di età tardo-classica, di cui restano solo alcune tracce in situ.
La maggior parte delle pitture, infatti, sono state dista


Vai alla scheda