Caorle
Q 13 °

Scopri i 4 luoghi da visitare a Caorle

Ammira i luoghi più belli di Caorle e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Brussa (Caorle)

Brussa è una frazione del comune di Caorle, nella città metropolitana di Venezia.
La frazione comprende la località di Castello di Brussa, ubicata appena a sud di Lugugnana lungo la strada provinciale 70 e, ancor più a sud lungo la medesima strada, la località di Brussa propriamente detta. Essendo questi gli unici centri abitati delle valli comprese tra le foci del canale Nicesolo e il canale dei Lovi (a monte, i fiumi Loncon e Lemene), il nome Brussa è sovente usato per indicare l'intera area delle valli, e in particolare la spiaggia della Valle Vecchia.

Geografia fisica

Il territorio è delimit


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Duomo di Caorle

Il Duomo di Caorle, già cattedrale fino al 1807, è un edificio a pianta basilicale costruito intorno all'anno 1038 a Caorle, cittadina sul Mare Adriatico della Città metropolitana di Venezia. È dedicato a Santo Stefano Protomartire.

Storia


Il Duomo di Caorle sorge dalle rovine di una preesistente basilica paleocristiana, come testimoniano i numerosi reperti rinvenuti e conservati sia all'interno che nel giardino della casa canonica (ex palazzo vescovile); tra essi si annoverano modanature floreali, capitelli e tronchi di colonna, altari e lapidi, che richiamano gli stili bizantino-ravennati già


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Archeologico del Mare

Il Museo Nazionale di Archeologia del Mare, ha sede all’interno dell’ex azienda agricola "Chiggiato" dopo il recupero edilizio e architettonico dell’edificio.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Santuario della Madonna dell'Angelo

Il santuario della Madonna dell'Angelo è una chiesa di Caorle, ricostruita nella sua forma attuale nel XVIII secolo in riva al Mare Adriatico.

Storia e architettura

La prima costruzione della chiesa dell'Angelo è da attribuire alle prime trasmigrazioni dei concordiesi verso i territori costieri, in seguito alle invasioni barbariche dei territori dell'entroterra. Questo fa del santuario il primo edificio sacro costruito nella cittadina di fondazione romana. La prima costruzione era a pianta basilicale, a tre navate, di cui una costantemente minacciata dalla forza del mare; nel XVII secolo la chi


Vai alla scheda