Rovereto
B -1 °

Scopri i 7 luoghi da visitare a Rovereto

Ammira i luoghi più belli di Rovereto e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

CAMPANA DEI CADUTI

La città di Rovereto ospita sul Colle Miravalle la Campana dei Caduti,  realizzata col bronzo dei cannoni offerto dalle nazioni partecipanti al primo conflitto mondiale, suonò il primo rintocco il giorno 4 ottobre 1925, alla presenza del Re Vittorio Emanuele III. 
In tutti questi anni ha fatto sentire alta la sua voce suonando ogni sera i cento rintocchi di ammonimento alla vita e alla pace.

Info dettagli
Orari:
tutti i giorni : Gennaio, Febbraio, Novembre, Dicembre  dalle ore 9.00 alle ore 16.30
Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre 
dalle ore 10.00 a


Vai alla scheda


AGGIUNGI

CASA NATALE DI ANTONIO ROSMINI

Il beato Antonio Rosmini-Serbati, sacerdote, filosofo, scrittore e fondatore dell’Istituto della Carità nacque a Rovereto il 24 marzo 1797 e morì a Stresa il 1° luglio 1855. La casa natale, abitata dai Padri Rosminiani, è oggi diventata un Museo. Il palazzo d’impianto seicentesco fu ampliato nella seconda metà del XIX secolo per iniziativa di Francesco Paoli. All’interno si conservano mobili originali, stufe in maiolica, stucchi tardosettecenteschi, raccolte archivistiche e librarie, collezioni di stampe e disegni e un’interessante pinacoteca, con opere di carattere sacro e profano e ritratti


Vai alla scheda


AGGIUNGI

GALLERIA MUSEO 'FORTUNATO DEPERO'

Un museo-laboratorio, unico in Italia, realizza il progetto ideato da Depero.
La Casa d'Arte Futurista Fortunato Depero è la terza sede del Mart (oltre a quelle di Trento e Rovereto) ed è inaugurata, dopo un lungo periodo di ristrutturazione, nel gennaio 2009 in occasione del centenario del Futurismo. Non è solo un museo, ma un laboratorio che realizza in modo completo il progetto ideato da Depero nel 1919 e solo parzialmente realizzato nel 1959 nello storico edificio della Galleria Museo Fortunato Depero, un anno prima della sua scomparsa. Accanto alla sala in cui sono esposte le grandi tarsie


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO CIVICO DI ROVERETO

Il museo ha sede all'interno di palazzo Parolari. Il percorso espositivo permanente è collocato in sei sale al secondo piano, in attesa di riallestire nuove sezioni al pianterreno, compresa quella Paleontologica con i calchi delle orme dei dinosauri scoperte ai Lavini di Marco. La prima sala ospita una selezione della collezione ornitologica, la più importante della provincia con 1200 esemplari, in gran parte di provenienza locale.  Seguono le sezioni dedicate ai mammiferi europei, in particolare alpini (orso, lupo, cervo, stambecco, camosci, ecc.) e a quelli esotici (leone, leopardo, sci


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO DI ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI TRENTO ROVERETO

E'  una sorta di “spazio enciclopedico” che riunisce in un unico complesso architettonico un Museo d’arte, un Archivio del Novecento, una Biblioteca specialistica, un Auditorium. Così si presenta la nuova sede del Mart di Rovereto, progettata da un famoso architetto ticinese, Mario Botta, in collaborazione con un apprezzato ingegnere trentino, Giulio Andreolli. Dal giorno della sua inaugurazione, avvenuta il 15 dicembre 2002, il polo culturale roveretano è divenuto un punto di riferimento nazionale e internazionale nel campo della ricerca, della conservazione e della valorizzazione delle


Vai alla scheda


AGGIUNGI

MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA

Da più di ottant'anni il Museo della Guerra di Rovereto è impegnato nella raccolta e nella conservazione di documenti relativi alla Prima guerra mondiale.
Ai visitatori presenta un'esposizione permanente e offre i propri servizi.
Il Museo organizza mostre temporanee dedicate alla memoria della Grande Guerra e dei conflitti moderni.

Info orario:
tutto l'anno  da martedì a domenica 10.00/18.00; 
luglio, agosto, settembre da martedì a venerdì 10.00/18.00, sabato e domenica 10.00/ 19.00 


Vai alla scheda


AGGIUNGI

SACRARIO MILITARE DI CASTEL DANTE

Il Sacrario militare di Rovereto, conosciuto anche con il nome di Castel Dante, è uno dei luoghi più significativi nati in ricordo della Grande Guerra in Italia. Al suo interno si trovano infatti le salme di oltre 20mila soldati appartenuti agli eserciti italiano, austro-ungarico e alla Legione Cecoslovacca, la formazione che nel 1918 affiancò le armate italiane nella Battaglia del Solstizio e in quella Finale. Tra di loro ci sono anche quelle dei due famosi irredentisti trentini Damiano Chiesa e Fabio Filzi, catturati proprio in queste zone durante la Strafexpedition e la successiva controffe


Vai alla scheda