Corciano
7 2 °

Scopri i 6 luoghi da visitare a Corciano

Ammira i luoghi più belli di Corciano e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Antiquarium

È situato in bella posizione al margine occidentale della città, subito fuori la poderosa cinta muraria quattrocentesca di Corciano. Aperto nel 2009, è organizzato in tre sezioni: paleontologica, preistorica e protostorica, archeologica, che presentano reperti già in piccola parte custoditi, fin dagli anni Novanta del Novecento, negli ambienti del Palazzo Comunale. Nella sezione paleontologica è possibile ammirare i resti fossili degli ammoniti mesozoici di Migiana (Giurassico inferiore) e quelli dei mammiferi quaternari di Ellera (Pleistocene inferiore); un aggiornato apparato didattico


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Chiesa-Museo di San Francesco

La chiesa-museo si trova nel borgo di Corciano, appena fuori le mura della città. La tradizione vuole che la chiesa sia stata eretta già nel 1223 per ricordare e celebrare il passaggio di San Francesco d'Assisi a Corciano nel 1211, di ritorno dall’Isola Maggiore del Lago Trasimeno. Molto probabilmente, invece, la chiesa fu eretta alla fine del XIII, visto che il primo documento che la menziona risale al 30 settembre del 1300. Al suo interno è possibile ammirare alcuni affreschi databili tra la fine del XIII secolo e gli inizi del XIV secolo, oltre che a opere di interessanti artisti come Orlan


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della casa contadina

Il Museo è nato nel 1976 grazie alla passione di alcuni cittadini e della locale Pro Loco, alla cui iniziativa si deve la ricerca e la raccolta di oggetti legati al lavoro dei campi e alle attività domestiche e artigianali. Ulteriori donazioni hanno nel tempo arricchito la collezione, impedendo la dispersione di un patrimonio che testimonia il passato agricolo di Corciano, oggi investito, al pari di numerosi altri centri della regione, da un imponente sviluppo industriale. Pur ispirandosi alle condizioni di vita di una famiglia che risiedeva all’interno delle mura cittadine, il Museo docu


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della Pievania "Giuseppe Laudati"

Ha sede all'interno della chiesa di San Cristoforo, nel centro di Corciano, eretta nel 1537 sul luogo e con i resti di un sacello etrusco. Spicca in facciata il sobrio portale di fattura rinascimentale. Il museo è intitolato all'artista corcianese Giuseppe Laudati, vissuto tra il 1669 e il 1737. Vi sono raccolte le testimonianze più significative della storia della comunità cristiana di Corciano. Tra le opere esposte, tutte provenienti dalle chiese cittadine, vi sono affreschi del XIV e XV secolo, tele del Laudati, sculture di Romano Alberti da San Sepolcro, preziose suppellettili liturgi


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo diocesano diffuso di Pieve del Vescovo

Dimora suggestiva e carica di storia, il castello di Pieve del Vescovo si trova immerso nella verde vallata di fronte al centro storico di Corciano. Considerato uno dei monumenti architettonici più significativi del territorio perugino fu costruito alla fine del XIV secolo intorno ad un edificio religioso preesistente. Nel Rinascimento il maestoso baluardo perse tuttavia le sue rigide caratteristiche difensive, assumendo le prerogative di una lussuosa residenza signorile abbellita anche da uno splendido giardino. Arricchito di comodità e preziose decorazioni, il complesso divenne meta abitual


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Necropoli etrusca di Strozzacapponi

È visitabile attraverso un percorso guidato ben attrezzato che valorizza alcune delle centinaia di tombe organizzate secondo un piano urbanistico preordinato: di analoga struttura e dimensione, presentano un dromos (corridoio) dotato di gradini che conduceva all’ingresso, chiuso da un grande lastrone. Il vano interno disponeva sui tre lati di banchine dove venivano collocate le urne o olle con le ceneri del defunto e i relativi corredi funebri. Al tradizionale ceto gentilizio si affianca un gran numero di personaggi di rango inferiore, liberi o schiavi affrancati. L’impianto di Strozzacapponi


Vai alla scheda