Deruta
2 3 °

Scopri i 6 luoghi da visitare a Deruta

Ammira i luoghi più belli di Deruta e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Fondazione ceramica contemporanea d'autore "Alviero Moretti"

La raccolta è allestita in alcuni spazi attigui alla fabbrica di maioliche “L’Antica Deruta” lungo la SS. E-45, al Km 73.800, poco distante dal centro storico di Deruta. Una collezione di oltre 200 opere firmate da prestigiosi artisti italiani ed internazionali. La Fondazione Ceramica Contemporanea d’Autore Alviero Moretti di Deruta è un’altra opportunità per i cultori dell’artigianato artistico d’autore, oltre al Museo Regionale della Ceramica di Deruta, per ammirare pezzi unici, trait d’union fra l’iconografia classica della ceramica derutese e l’arte contemporanea. La visita alla


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Galleria di storia naturale dell'Università degli Studi di Perugia

La Galleria ospita i nuclei più significativi del patrimonio storico-scientifico dell’Università di Perugia. Tra le collezioni figurano quella di Luigi Canali (1759-1841), costituita da campioni di minerali, rocce, fossili, preparati vegetali e animali, quella di Andrea Batelli (1855-1917) e soprattutto quelle dell’esploratore e naturalista perugino Orazio Antinori (1811-1882) e di monsignor Giulio Cicioni (1844-1923), insegnante di Scienze Naturali al Seminario di Perugia. Quest’ultima, in particolare, comprende anche campioni zoologici di specie locali estremamente rare o già estinte.&#


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo di fabbrica "Ubaldo Grazia Maioliche"

È ubicato lungo la principale via ai piedi del borgo di Deruta, dove si concentrano da sempre gran parte delle botteghe artigiane dedite alla produzione di ceramiche artistiche. Con la sua significativa collezione di ceramiche artistiche, il piccolo museo rappresenta il punto di arrivo di un percorso di visita che inizia proprio dalla fabbrica, luogo di produzione degli oggetti esposti, dove ancora oggi si svolge l’intero ciclo produttivo della ceramica, dalla lavorazione dell’argilla entro appositi vani alla cottura, i cui ambienti incorporano i resti della prima fornace di fabbrica risa


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo Regionale della Ceramica

Istituito nel 1898 da un gruppo di notabili locali, il museo è, nella sua tipologia, il più antico in Italia. Dal 1998 è ospitato nel trecentesco convento di San Francesco, interamente restaurato. Gli spazi espositivi coprono una superficie complessiva di 1700 mq suddivisa in 1200 di percorso e 500 destinata ai depositi. Al piano terra sono inoltre periodicamente allestite delle mostre temporanee ed una biblioteca specialistica in storia della ceramica, che contiene più di 1400 volumi. Il percorso si articola in quattordici sale, distribuite su tre livelli, e in un grande ambiente, adibito a d


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Pinacoteca comunale

La Pinacoteca comunale è allestita dal 1999 all’interno di palazzo dei Consoli. L'edificio trecentesco presenta forme gotiche nella parte inferiore mentre la fascia soprastante è frutto di rifacimento settecentesco. Primitiva sede del museo Regionale della Ceramica, con il definitivo trasferimento nel 1998 di quest'ultimo nella nuova sede del convento di San Francesco, il palazzo è stato interamente dedicato ad accogliere la collezione storico-artistica. Formatasi a partire  dagli inizi del Novecento con opere già appartenenti a chiese demaniate la raccolta si è andata via via arricchendo


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Santuario della Madonna dei Bagni

Il Santuario, così chiamato dall’altura su cui sorge, Colle del Bagno, venne edificato nel 1687 sul luogo di un miracoloso avvenimento, poco distante dal centro di Deruta. Secondo la tradizione venne qui rinvenuto un frammento di maiolica con l’effige della Vergine col Bambino. Fissata sul tronco di una quercia, l’immagine divenne oggetto di venerazione e, dopo il primo miracolo, presto meta di numerosi malati che qui accorrevano per chiedere grazia e lasciare sulla pianta i propri ex voto. Con la costruzione del santuario, che inglobò la quercia con l’effige miracolosa, i ceramisti derutesi d


Vai alla scheda