Todi
2 -5 °

Scopri i 8 luoghi da visitare a Todi

Ammira i luoghi più belli di Todi e aggiungili al tuo itinerario. YAMGU creerà il tuo viaggio ideale considerando distanze, orari di apertura e meteo.


AGGIUNGI

Campanile di San Fortunato

Il Campanile quattrocentesco, pertinente alla chiesa di San Fortunato, svetta sul fianco sinistro dell'edificio religioso. Corso da lesene e ornato da archetti è sormontato da una cuspide piramidale. Dalla sua sommità è possibile godere di un panorama unico sulla città di Todi e la Valle Umbra. Il Campanile fa parte del circuito museale cittadino “parco culturale della città” un servizio che offre Todi per visitare alcuni tra i suoi monumenti più significativi. Prevede diversi prezzi in base al numero di partecipanti per gruppo, partendo da un minimo di 10 persone.


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Cisterne romane

Le cisterne si trovano sotto la Piazza del Popolo, corrispondente all'area pubblica di età romana (forum), dove oggi affacciano i principali edifici pubblici e religiosi di Todi. Rappresenta il principale monumento di ingegneria idraulica della città progettato in epoca romana, che il visitatore potrà esplorare attraverso un suggestivo percorso nella Todi sotterranea, alla scoperta del patrimonio culturale ipogeo. Il complesso monumentale è costituito da due cisterne gemelle. Quella orientale si estende lungo palazzo del Capitano (sede del museo - pinacoteca) e sotto il palazzo dei


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Complesso delle Lucrezie e Lapidarium

Il museo Lapidario di Todi è collocato all’interno del complesso delle Lucrezie, polo museale di cui il Lapidario costituisce la prima sezione, in particolare la ex chiesa di S. Giovanni Battista e i due locali adiacenti. Il complesso delle Lucrezie situato nel rione Nidola ha origine nella prima metà del XV sec., quando una nobile della Marca Anconetana, madonna Lucrezia della Genga nel 1425 lascia in eredità alle consorelle un edificio posto a ridosso delle mura della città di Todi. La sede monastica appartenente al Terz’ordine francescano nel giro di pochi anni si amplia con l’acquist


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo archeologico e Pinacoteca comunale

Il museo si trova a Todi sul lato orientale di piazza del Popolo, una delle più belle piazze d'Italia, fulcro politico e religioso della città. Il museo ha sede all'ultimo piano dei palazzi del Podestà e del Capitano del Popolo che furono uniti da un cavalcavia in epoca seicentesca. Il palazzo del Podestà è detto del Comune e fu iniziato nel 1213 su modello dei palazzi comunali dell'Italia settentrionale. Il palazzo del Capitano del Popolo risale al 1293 e la sua costruzione si protrasse fin oltre il 1301. Il museo venne istituito nel 1871 e trovò inizialmente sede nella sala del Cap


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Museo della civiltà contadina

Il museo si trova a Bodoglie Alte, a pochi chilometri dal centro di Todi. Visitabile dal 1987, il Museo di Bodoglie è sorto grazie all’iniziativa di Tersilio Foglietti, ex mezzadro, e poi imprenditore nel settore dei mobili, che ha riversato la sua esperienza di contadino in una trentennale, appassionata ricerca di utensili, attrezzi e macchinari in grado di rappresentare la più tipica civiltà rurale umbra. Il Museo occupa gli spazi di una costruzione un tempo adibita a fienile, secondo una suddivisione tematica che riflette la tipica distribuzione degli ambienti di una casa contadin


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Palazzo del Capitano del Popolo

Il palazzo del Capitano di Todi, detto anche palazzo Nuovo, sorge sul lato orientale della piazza del Popolo, accanto al palazzo del Popolo al quale si affianca in posizione arretrata. Una grande scala unifica i due palazzi, che oggi sono sede municipale e dei musei comunali. Il palazzo venne costruito nel 1293 ed originariamente era separato dal contiguo palazzo del Popolo da una strada che fu poi chiusa e coperta. Nel 1518 le volte del piano terra furono murate e riaperte in epoca relativamente recente. Risale invece agli anni ’40 del XX secolo la porta d’ingresso esterna collocata


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Raccolte nella cattedrale

Gestito dalla fabbriceria, ente che amministra e conserva i beni della cattedrale, l’edificio ospita nella cripta materiale lapideo di spoglio comprendente reperti dal periodo romano all’alto Medioevo. Vi figurano lastre tombali, frammenti lapidei, stemmi nobiliari e vescovili. La sala del Tesoro, luogo dell’antica sagrestia, include paramenti liturgici e oggetti sacri legati alla storia della cattedrale. Il percorso offre l’opportunità di osservare da vicino il Crocefisso di scuola umbra della metà del XII secolo posto sopra l’altare maggiore, e la cappella fatta costruire dal vescovo A


Vai alla scheda


AGGIUNGI

Teatro Comunale

Il Teatro di Todi si trova in pieno centro, dietro la Piazza Grande, a significare l'importanza del luogo per la società tuderte dell'Ottocento. Il 3 settembre 1868, infatti, la Giunta comunale affidò l’esecuzione del progetto per il nuovo teatro a Carlo Gatteschi, architetto aretino, autore del “Teatro Signorelli” di Cortona, opera architettonica di notevole importanza. Nel 1872 l’opera era compiuta, ma venne inaugurato quattro anni dopo con “Un ballo in maschera” di Verdi. La sala ebbe pianta a ferro di cavallo e quattro ordini di palchi, per una capienza di circa 500 spettatori. Gli stucchi


Vai alla scheda